Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-scuola-Azzolina-no-al-6-politico-se-necessario-piano-di-emergenza-per-esami-di-stato-2eb58d59-bd6e-4ff4-bdf4-24669b33d2aa.html | rainews/live/ | true
SALUTE

Coronavirus, Azzolina: "No al 6 politico, se necessario piano d'emergenza per la maturità"

L'emergenza è anche un'opportunità per l'innovazione didattica

Condividi

Il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina spera che l'emergenza coronavirus finisca e che le scuole riaprano al più presto ma, in un'intervista alla Repubblica, sulla possibilità che gli esami di Stato possano saltare dice: "Vedremo quanto durerà la sospensione delle attività. Se necessario, ci sarà un piano di emergenza".

Comunque, quanto a tolleranza nei confronti di chi è stato costretto a perdere tanti giorni di scuola, taglia corto: "Non mi parli di sei politico.  Dobbiamo essere il più possibile presenti nei confronti delle scuole, intervenire sulle difficoltà, ma pretendere da loro senso di responsabilità". Per il ministro "questa situazione deve essere un'opportunità per fare avanzare l'innovazione didattica, sulla quale avevo già fatto partire un gruppo di lavoro al ministero". Poi, spiega: "Abbiamo aperto una pagina sul sito del Miur che va immaginata come un inizio. La prima cosa che vi si trova sono le lezioni di formazione per i docenti, i cosiddetti webinar, seminari in rete", mentre per gli studenti "ci sono le piattaforme che permettono di avere classi virtuali a tutti gli effetti. Compiti compresi".

Ma quanto si può andare avanti così? "Dipende da quanto saremo in grado di implementare quella pagina e di coinvolgere il più possibile tutti. Su questo sono ottimista. Certo, prima si torna a scuola fisicamente e più contenta sarà la ministra dell'Istruzione".

Condividi