Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cosa-vedremo-alla-Festa-del-Cinema-di-Roma-74ebd62f-8485-4210-ac49-8bdb9e005fbf.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

Auditorium, Parco della Musica

Cosa vedremo alla Festa del Cinema di Roma

Alida, un film di Mimmo Verdesca
Condividi
Tanto cinema italiano quest'anno dal 15 al 25 ottobre alla Festa del cinema all'Auditorium Parco della Musica di Roma: in Cosa Sarà, Francesco Bruni racconta con tono agrodolce la sua esperienza tragica di malattia; il film evento speciale su Francesco Totti; poi  Fortuna, con Valeria Golino, ambientato nella periferia di Napoli; The Shift, girato in Belgio da un regista italiano. In cartellone in Riflessi anche Maledetta primavera di Elisa Amoruso con Micaela Ramazzotti, Giampaolo Morelli e Emma Fasano.

Poi i documentari: negli Eventi Speciali, il nuovo film collettivo del premio Oscar Gabriele Salvatores, Fuori era primavera. Viaggio nell’Italia del lockdown. Nella sezione Omaggi, il documentario di Fabrizio Corallo Vera & Giuliano dedicato alle carriere di Giuliano Montaldo e Vera Pescarolo. Alida, il film di Mimmo Verdesca, dedicato alla vita della grande attrice italiana Alida Valli. La legge del terremoto, opera prima di Alessandro Preziosi. Un viaggio fisico e della memoria, storico e visionario, dentro un racconto che abbraccia l’esperienza dei singoli e della collettività di tutta l’Italia, il racconto del terremoto.

Tra i titoli internazionali spiccano: Un altro giro di Thomas Vinterberg (Una festa in famiglia, Il sospetto, Via dalla pazza folla), scelto per Cannes, passato poi a Toronto; L’ombra delle spie, thriller interpretato da Benedict Cumberbatch, una storia vera che negli anni della Guerra Fredda coinvolse un uomo comune, Greville Wynne alle prese con un avvenimento di spionaggio che tenne il mondo sotto la minaccia di una guerra nucleare; e Stardust che indaga sulla vita di David Bowie; Ammonite con Kate Winslet e Saoirse Ronan, Supernova con Stanley Tucci, True Mothers di Naomi Kawase, Herself della regista di Mamma Mia, Phyllida Lloyd, condivisa con Alice nella Città.

Due omaggiLa Fellinette, una bambina disegnata sul foglio di un quadernino nel lontano 1971 dal Maestro Federico Fellini, è la protagonista di una favola ambientata sulla spiaggia di Rimini il 20 Gennaio 2020, giorno del Centanario della nascita del grande Maestro. Attraverso la sua fervida immaginazione di bimba vivremo un'avventura insieme malinconica e meravigliosa, dove le riprese in live action e le parti in animazione celebreranno il grande regista. E Siamo in un film di Alberto Sordi?, documentario diretto a quattro mani da Steve della Casa e Caterina Taricano in cui, per i 100 anni della sua nascita, vengono raccontati aspetti inediti o poco esplorati dell’ “Albertone” nazionale.

Confermati Gli Incontri Ravvicinati, fiore all'occhiello della Festa con grandi star del cinema, musica e letteratura, a partire da Francesco Totti, condotto sul palco da Pierfrancesco Favino, per la musica Thom Yorke e poi ancora Zadie Smith, John Waters, Thomas Vinterberg, Francois Ozon, Steve McQueen anche premio alla Carriera quest'anno insieme a Pete Docter, direttore della Disney Pixar e regista del film di apertura Soul. In collegamento zoom Damien Chazelle per una masterclass sui musical e Werner Herzog. Tra gli Italiani, sul palco con Monda Gianfranco Rosi, i fratelli D'Innocenzo e poi sia Gabriele Mainetti che i Manetti Bros, nei loro incontri presenteranno anche i primi 6' dei loro film in uscita a dicembre: Freaks Out e Diabolik.

Sono 18 i titoli - tra film, documentari e cortometraggi - coprodotti da Rai Cinema presenti alla Edizione 2020 della Festa del Cinema di Roma e di Alice nella Città. Dei 9 film selezionati, 4 sono opere prime.
Condividi