Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Costruzione-Gronda-di-Genova-passa-voto-alla-Camera-83a9cd74-f3a0-489c-ac9c-47f82de79510.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Ora manca la firma del ministero delle Infrastrutture e Trasporti

Costruzione Gronda di Genova, passa la mozione alla Camera

Pd e M5S con 271 voti favorevoli, opposizione di tutto il centrodestra

Condividi
Via libera dalla Camera alla mozione condivisa dalla maggioranza giallo-rossa sulla realizzazione della Gronda di Genova, con 271 voti a 224. Contrario tutto il centrodestra, che si è visto respingere altre quattro mozioni sul tema che puntavano a blindare il tracciato originario, frutto un lungo dibattito pubblico, che prevede il raddoppio della A7 sulla linea Genova-Milano e della A10.

Il testo approvato, con prima firmataria la deputata del Movimento 5 Stelle Ilaria Fontana e sottoscritto anche da altri deputati pentastellati, oltre che del Pd, Italia Viva e Liberi e uguali, impegna il governo ad avviare i lavori per la realizzazione dell'opera "secondo soluzioni condivise, mantenendo aperto un confronto con tutti gli interessati e le forze politiche, avendo come imperativi categorici la sicurezza delle infrastrutture, il miglioramento della viabilità complessiva e la funzionalità dell'opera rispetto alle esigenze di rilancio del sistema produttivo e portuale del territorio secondo modalità ecocompatibili".

Motivo del contendere tra maggioranza e opposizione è la formulazione "secondo soluzioni condivise" che, per il centrodestra, tiene la porta aperta a modifiche di tracciato, nonostante manchi solo una firma del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al progetto definitivo per dare il via libera ai cantieri, tanto che è già stato effettuato il 92% degli espropri necessari alle lavorazioni.
Condividi