Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Covid-Brasile-sospende-produzione-vaccino-CoronaVac-9784f465-1f69-4ed0-87f2-6c4cb2ae7a49.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La Cina riduce le esportazioni

Covid, Brasile sospende produzione vaccino CoronaVac

Una decisione causata dalla mancanza della materia prima importata dalla Cina
 

Condividi
"Una sospensione di 7 giorni. C'è stato un problema burocratico, non ci sono anomalie". A precisarlo è Dimas Covas, il direttore di Butantan, Istituto di ricerca biologica di San Paolo, in un’intervista al canale Globonews. Una precisazione arrivata dopo che l’Istituto ha comunque annunciato  la sospensione della produzione del vaccino anti-Covid Coronavac, per mancanza di materia prima importata dalla Cina. In mattinata, l'istituto Butantan ha consegnato un milione di dosi al ministero della salute di Brasilia, portando il numero totale di unità spedite da gennaio a 38,5 milioni.
 
Il Consiglio Nazionale delle Segreterie di Salute (Conass) ha riferito che la Cina ha aumentato la vaccinazione dei suoi cittadini, facendo calare le esportazioni verso il Brasile.
 
Intanto, ricercatori delle Università di Minas Gerais e Rio De Janeiro avrebbero individuato "una possibile nuova variante della Sars-Cov-2", per il momento battezzata p4, nella città di Belo Horizonte.
Condividi