Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Covid-Piemonte-Regione-Alberto-Cirio-Asl-convocano-over60-non-ancora-vaccinati-ministro-Roberto-Speranza-terza-dose-pubblicazione-circolare-ministero-Salute-c2574672-0005-4c1d-9f81-768f00a26eae.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Circolare 3a dose

Covid, in Piemonte la Regione chiede ad Asl di convocare gli over 60 non vaccinati

Pubblicata la circolare del Ministero della Salute su terza dose a over80, Rsa e sanitari over60 o più a rischio. Il Ministro della Sanità Roberto Speranza dice: "Diamo subito più protezione ai più fragili e presidi sanità"

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea La Regione Piemonte ha chiesto alle Asl di convocare i 158mila over 60 non ancora vaccinati. È l'indicazione emersa dalla riunione del lunedì con l'Unità di crisi della Regione, alla presenza del presidente Alberto Cirio.

I numeri in Piemonte
Nel dettaglio, in Piemonte, su una popolazione di oltre 1,4 milioni over 60, ha già aderito alla campagna vaccinale il 90% e di questi oltre il 95% ha già completato il ciclo vaccinale. Mancano all’appello ancora 158mila persone, inclusi 6mila che hanno contratto il Covid negli ultimi 6 mesi. Come ulteriore tentativo per convincere gli indecisi, la Regione ha dato indicazione alle Asl di competenza di inviare a ciascuno di loro una lettera a casa, con una prenotazione (data, ora e luogo) per essere vaccinati, specificando che, pur non esistendo un obbligo, la vaccinazione rappresenta uno strumento di prevenzione fondamentale. Lo confermano i dati sui ricoveri in terapia intensiva che attualmente in Piemonte interessano per il 74% persone non vaccinate. L’iniziativa, spiegano Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Icardi va ad aggiungersi alle altre che la Regione ha già messo in campo negli ultimi mesi (dagli accessi diretti alla scelta del vaccino) per ampliare il più possibile la platea degli over 60. 

Pubblicata la circolare del Ministero della Salute su terza dose
È stata pubblicata dal Ministero della Salute la nuova circolare che indica quali sono le categorie cui verrà somministrata la terza dose di vaccino anti-Covid. Si tratta dei soggetti dagli 80 anni di età, personale e ospiti dei presidi residenziali per anziani e, in un momento successivo, gli esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi, a partire dai 60 anni o con patologia concomitante tale da renderli vulnerabili a forme di COVID-19 grave o con elevato livello di esposizione a infezione.

Il Ministro della Sanità Roberto Speranza ha commentato la pubblicazione della nuova circolare, rappresentando: "Partiamo con la terza dose per ottantenni, ospiti delle Rsa e personale sanitario. Diamo subito più protezione ai più fragili e a chi lavora nei presidi sanitari". 
Condividi