Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Covid-Svezia-verso-stretta.-Mascherine-sui-bus-a-Stoccolma-20f5c20e-ee54-4ccb-b6ba-7c4a807709e2.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Lotta alla pandemia

Covid, la Svezia verso una stretta. Mascherine sui bus a Stoccolma

A causa della recrudescenza del virus domani il governo presenterà un nuovo pacchetto di misure nazionali

Condividi
La Svezia si prepara a misure restrittive più robuste, a causa della recrudescenza del Covid e della sua variante britannica. La stretta sarà presentata domani dal governo, ma già oggi a Stoccolma è scattato l'obbligo di mascherina nei mezzi pubblici.

L'epidemiologo capo Anders Tegnell, che ha sempre privilegiato la linea morbida sul fronte dei divieti, in conferenza stampa ha ammesso che la variante britannica si sta diffondendo nel paese molto velocemente. E probabilmente diventerà dominante entro un mese.

"Abbiamo un pacchetto di misure nazionali in preparazione che sarà presentato domani", ha annunciato, secondo quanto riporta il Guardian, riferendo che il governo potrebbe introdurre misure di blocco mai adottate finora.

Nuove misure sono già scattate nella regione di Stoccolma (dove i contagi sono aumentati del 27% nell'ultima settimana). Tra le quali la raccomandazione di usare le mascherine nei trasporti pubblici non solo durante le ore di punta e anche dove non è possibile il distanziamento, ad esempio sul posto di lavoro, nei saloni di parrucchiere, in farmacia o al supermercato.

Si raccomanda anche alle scuole secondarie inferiori e superiori di passare all'insegnamento a distanza a tempo pieno la settimana dopo la pausa per le vacanze, che inizieranno nei prossimi giorni.
Condividi