Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Covid-Zampa-circolare-per-ingresso-in-sicurezza-nelle-residenze-per-disabili-ffeb510c-accc-49a4-bf20-ec3d572fcbad.html | rainews/live/ | true
POLITICA

La lotta alla pandemia

Covid, Zampa: circolare per l'ingresso in sicurezza nelle residenze per disabili

"Esprimo soddisfazione per questo documento, sollecitato e atteso dalle associazioni dei familiari delle persone più fragili e vulnerabili" - dice la sottosegretaria alla Salute - e "ringrazio  il Comitato Tecnico Scientifico per la tempestiva valutazione"

Condividi

"Il Comitato tecnico scientifico ha approvato una circolare che regola l'accesso dei familiari delle persone con disturbi mentali, con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali nelle strutture residenziali loro dedicate". Lo annuncia in una nota la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, sottolineando il "riconoscimento del diritto alle relazioni affettive senza mettere in discussione la sicurezza e la salute".

"La sofferenza emotiva e relazionale legata alla pandemia e alle misure predisposte per contenerla ha certamente impattato negativamente sulla salute e sul benessere delle persone con disturbi mentali e con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali, ospiti in strutture residenziali, provocando vere e proprie sindromi da abbandono", spiega Zampa in una nota.

"In questa congiuntura - rileva la sottosegretaria - anche i familiari hanno dovuto affrontare la distanza dal proprio caro e la conseguente difficoltà ad offrire sostegno e supporto affettivo in un momento particolarmente difficile. Nell'attuale fase emergenziale, al fine di preservare il benessere psicosociale degli ospiti e dei familiari, occorre assicurare che le visite siano effettuate e che avvengano in sicurezza prevedendo adeguati dispositivi di protezione e adeguate condizioni ambientali evitando, laddove possibile, la sospensione di tutti i contatti con l'esterno".

"Esprimo soddisfazione per questo documento, sollecitato e atteso dalle associazioni dei familiari delle persone più fragili e vulnerabili" e "ringrazio - conclude - il Comitato Tecnico Scientifico per la tempestiva valutazione e il gruppo di lavoro che si è occupato della sua stesura".

Condividi