Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Croazia-primo-turno-presidenziali-27c8d0b5-c9a9-488d-9ae9-30fbdafa71ad.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Zagabria

Primo turno presidenziali in Croazia: vanno al ballottaggio Milanović e Grabar-Kitarović

Il secondo turno si svolgerà il 5 gennaio

I due sfidanti
Condividi
L'ex premier socialdemocratico, il candidato del centro-sinistra unito, Zoran Milanović, e la presidente uscente, la conservatrice Kolinda Grabar-Kitarović, vanno al ballottaggio delle presidenziali in Croazia. Lo spoglio conferma la tendenza dei primi exit poll diffusi dalle emittenti tv croate.

Resta al terzo posto l'esponente della destra sovranista e nazionalista, il noto cantante Miroslav Škoro.

Con il 99,7% dei voti scrutinati Milanović ha il 29,56%, Grabar-Kitarović segue con il 26,64%, mentre resta escluso Škoro con il 24,42%. Nettamente staccati gli altri 8 candidati. 

L'ex premier è giunto primo in otto delle 21 Contee del Paese, come la sfidante, mentre Škoro è in testa in cinque.

Il ballottaggio si svolgerà il 5 gennaio.

Il ruolo del presidente della Repubblica è più che altro rappresentativo in Croazia, ma il prossimo mandato sarà caratterizzato da sfide importanti per il paese: il primo gennaio Zagabria assumerà - per la prima volta dopo l'ingresso nell'Ue nel 2013 - la presidenza di turno del Consiglio dell'Unione Europea. E a maggio ospiterà il summit Ue-Balcani occidentali, in un momento delicato per il processo di allargamento alla regione, che si è scontrato con il veto francese rispetto all'apertura dei negoziati di adesione per Albania e Macedonia del Nord.

La Croazia inoltre - oggetto di critiche per il trattamento che la polizia di frontiera ha riservato a migliaia di migranti che attraversavano i confini lungo la rotta balcanica - si appresta ad entrare nel club dei paesi Schengen. 
Condividi