Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Daniele-Rugani-positivo-coronavirus-serie-a-calcio-Juventus-in-quarantena-difensore-bianconero-56b976c9-32d5-44b6-9856-38e74ca162c3.html | rainews/live/ | true
SPORT

Il contagio nel calcio

Serie A: Rugani e Gabbiadini positivi al coronavirus, Juventus e Sampdoria in isolamento

 Il difensore bianconero: "Sto bene, rispettate le regole". Juve sui social: "Rugani siamo con te, siamo una squadra". La Uefa: 17 marzo vertice sui tornei e su Euro 2020. Oggi si giocheranno 6 partite di Europa League. Champions, rinviate Juve-Lione e City-Real

Condividi
Il virus non si ferma neanche di fronte ai campioni. Il primo caso di positività al Coronavirus nella serie A di calcio è Daniele Rugani, venticinquenne difensore della Juventus. La doccia fredda tocca ancora più nel vivo il campionato italiano e tutto il calcio europeo, nel giorno in cui vengono rinviate le partite di Europa League che riguardano Inter e Roma.

Rugani: "Sto bene, state a casa"
Sui social nella notte è lo stesso Rugani a tranquillizzare i tifosi bianconeri e l'intero mondo del calcio. "Ci tengo a tranquillizzare tutti coloro che si stanno preoccupando per me, sto bene. Invito tutti a rispettare le regole, perché questo virus non fa distinzioni! Facciamolo per noi stessi, per i nostri cari e per chi ci circonda".


Con il torneo italiano sospeso fino al 3 aprile e tanta incertezza anche sul prosieguo delle coppe internazionali e sullo svolgimento dei prossimi Europei, un altro colpo negativo.

Juventus in quarantena
La Juventus intera finisce in quarantena, come pure lo staff tecnico, i dirigenti, i preparatori e i medici. Lo stesso riguarda probabilmente l'Inter, ultima avversaria della Juventus nello scontro diretto di domenica scorsa nell'Allianz Stadium a porte chiuse.

La comunicazione della società
La "comunicazione urgente" del club bianconero arriva intorno alle 23: "Il calciatore Daniele Rugani è risultato positivo al Coronavirus-COvid-19 ed è attualmente asintomatico". La Juventus "sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa, compreso il censimento di quanti hanno avuto contatti con lui".



Rugani era tra i giocatori in panchina domenica, come pure a Lione, nell'andata degli ottavi di Champions, il 26 febbraio. Nel mese di febbraio è stato schierato titolare in due partite consecutive, il 16 a Torino contro il Brescia e sabato 22 a Ferrara contro la Spal. Finora la positività al test sul Coronavirus era stata soltanto una paura nella serie A di calcio anche se la Juventus era già stata sfiorata dal problema, nei primi giorni dell'emergenza in Italia, quando l'under 23 bianconera aveva sospeso gli allenamenti dopo i casi positivi nella Pianese, avversaria toscana della seconda squadra Juve il 23 febbraio ad Alessandria, nel campionato di serie C. La quarantena dell'U23 era finita proprio ieri, senza che nessun problema si manifestasse tra i giocatori bianconeri.

Ora la positività ha toccato Rugani e nuove ombre e paure si addensano sulla ripresa del campionato, su cui è chiamato a esprimersi il Consiglio federale della Figc convocato il 23 marzo. E aumentano anche gli interrogativi sul ritorno degli ottavi di Champions con il Lione, in programma il 17 marzo a Torino. Il caso finisce sul tavolo dell'Uefa che dovrà prendere un'altra difficile decisione.

Ronaldo in Portogallo
La Juventus deve interrompere gli allenamenti che aveva continuato con un solo giorno di stop, il riposo concesso da Sarri lunedì all'indomani della vittoria contro l'Inter. Ma alla 'Continassa' non era già più rientrato Cristiano Ronaldo, rimasto a Madeira, in Portogallo "in attesa degli sviluppi legati all'emergenza sanitaria".

Juve sui social: Rugani siamo con te, siamo una squadra
Dopo il post rassicurante di ieri di Daniele Rugani comparso sul suo profilo Instagram che certificava ulteriormente la positività al coronavirus del difensore della Juventus, il profilo ufficiale del club si è fatto sentire con "Siamo una squadra. E siamo con te. Forza Dani! #distantimauniti". Tanti colleghi hanno voluto sostenere il giocatore, mostrando la propria vicinanza. Sotto le sue parole ha commentato anche l'ex compagno Alvaro Morata, decisivo nella qualificazione ai quarti di finale di Champions League del suo Atletico in casa del Liverpool, arrivata poco dopo la notizia riguardante Rugani: "Forza". Altro ex compagno del difensore, ma in questo caso ai tempi dell'Empoli, Mirko Valdifiori ha scritto "Forza talento", l'attuale giocatore del club toscano Jacopo Dezi ha risposto con "Dai Dani", il portiere del Parma Luigi Sepe "Forza Dani", Levan Mchedlidze "Forza grande" e Alberto Cerri ha postato un cuore rosso.

Positivo l'attaccante della Sampdoria Gabbiadini 
L'attaccante della Sampdoria Manolo Gabbiadini è risultato positivo al coronavirus. Lo ha reso noto la società blu cerchiata sul sito ufficiale. Il giocatore ha qualche linea di febbre ma sta bene. "La società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa. "Sono risultato positivo anche io al Coronavirus. Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno scritto, mi sono arrivato già tantissimi messaggi. Ci tengo comunque a dirvi che sto bene, quindi non preoccupatevi. Seguite tutte le norme, restate a casa e tutto si risolverà". Lo ha ha scritto sul suo profilo Twitter l'attaccante della Sampdoria Manolo Gabbiadini. 

Uefa: 17 marzo vertice sui tornei e su Euro 2020
"Alla luce degli sviluppi nella diffusione del Covid-19 in tutta Europa e delle analisi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, la Uefa ha oggi invitato i rappresentanti delle 55 federazioni affiliate, i dirigenti dell'Associazione dei Club Europei e delle Leghe Europee e un rappresentante della FIFPro, a partecipare alle riunioni in videoconferenza di martedì 17 marzo per discutere della risposta del calcio europeo alla pandemia. Nel corso della videoconferenza si discuterà di tutte le competizioni nazionali ed europee, compreso Uefa Euro 2020". È quanto si legge in una nota sul sito dell'Uefa.

Confermate 6 gare E.League
A parte Inter-Getafe e Siviglia-Roma che sono state rinviate nei giorni scorsi, si giocheranno regolarmente le altre sei partite di andata degli ottavi di finale di Europa League in programma oggi. Lo conferma la Uefa. Alle 18.55 si giocheranno Istanbul Basaksehir-Copenhagen in Turchia, mentre alle 21 inizieranno Olympiacos-Wolverhampton in Grecia, Rangers-Leverkusen in Scozia, Wolfsburg-Shakhtar Donetsk in Germania, come Eintracht Frankfurt-Basilea, e infine in Austria Lask-Manchester United.

Champions, rinviate Juve-Lione e City-Real
Juventus-Lione e Manchester City-Real Madrid di Champions League sono state rinviate "a causa della quarantena" dei giocatori imposta ai giocatori di Juventus e Real Madrid. Lo rende noto l'Uefa con un tweet sul profilo ufficiale.
Condividi