Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Dante-Alighieri-venti-poeti-leggono-terzine-from-the-world-690aa391-a063-4531-a52d-8d51d32af210.html | rainews/live/ | true
CULTURA

L'iniziativa sarà presentata il 25 marzo nell'ambito del Dantedì

'Dante, terzine from the world': venti poeti da tutto il mondo leggono la Divina Commedia

Da Rafael Soler a Gili Haimovich e Hughes Labrusse, declameranno in coreano, giapponese, inglese, turco, ucraino, estone, portoghese e altre lingue. La prima videolettura sarà lunedì 29 marzo alle 18. Le altre seguiranno ogni lunedì a cadenza settimanale

Condividi

Venti poeti da tutto il mondo declameranno in videolettura la Divina Commedia in coreano, giapponese, inglese, turco, ucraino, estone, portoghese e altre lingue. E' "Dante, terzine from the world",  da un'idea e a cura della presidente della Casa della Poesia di Como, Laura Garavaglia.  L'iniziativa sarà presentata nel Dantedì, il 25 marzo alle 18, da Roberto Galaverni, critico letterario del Corriere della Sera, sul canale Youtube de La Casa della Poesia di Como (https://www.youtube.com/user/casapoesiacomo) e sul sito www.lacasadellapoesiadicomo.com e vede anche coinvolti alcuni autori della casa editrice I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno.

La prima videolettura sarà lunedì 29 marzo alle 18. Le altre seguiranno ogni lunedì a cadenza settimanale.  I poeti sono: Nuno Judice, Premio Reina Sofia e Premio alla carriera Europa in versi, appassionato di Pasolini, che leggerà in portoghese accanto al Monumento alle Scoperte di Lisbona. Rafael Soler, tra l'altro vicepresidente dell'Asociación Colegial de Escritores de España, che introdurrà al Purgatorio con una lettura del Padre Nostro in spagnolo; da Seoul Kooseul Kim, figlia del poeta Kim Daljin, reciterà terzine in coreano; Gili Haimovich, israeliana con background canadese, leggerà in ebraico; Mariko Sumikura e Taeko Uemura, responsabili della Japanese Universal Poetry Association, leggeranno Dante in giapponese.

Fra gli altri, letture anche della portoghese Maria Do Sameiro Barroso, medico con una seconda laurea in filologia germanica, di Sándor Halmosie da Budapest, di Hughes Labrusse, figlio del romanziere Roger Labrusse, che legge due terzine del XXXIV canto dell'Inferno dell'edizione della Pleiade; dal New Jersey di William Wolak; dall'Estonia di Jüri Talvet, da Kiev Dmytro Chystiak, da Cipro di Tamer Öncül e dall'Irlanda di Helen Dwyer.

Tutti i video montati in un documentario, con i contributi di Galaverni e della Garavaglia, saranno proiettati a ottobre durante l'11/ma edizione del festival internazionale di poesia Europa in versi.

Condividi