Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Di-Maio-in-Pakistan-visita-il-confine-con-l-Afghanistan-077df0e2-1b31-42a0-a40f-4ec88e1b909f.html | rainews/live/ | true
MONDO

Prima visita di un ministro del governo italiano dal 2016

Di Maio in Pakistan, visita al confine con l'Afghanistan

Al centro delle discussioni, la crisi in Afghanistan, con il quale il Pakistan condivide 2.640 chilometri di confine

Condividi
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è arrivato a Islamabad. A breve si trasferirà in elicottero alla frontiera di Torkham, tra Pakistan e Afghanistan. Dopo un passaggio alla base militare di Torkhan, i briefing sui transiti e sulle misure predisposte alla frontiera con l'Afghanistan. Di Maio incontrerà il capo di stato maggiore dell'esercito pakistano, il ministro degli Esteri e il primo ministro pakistano. 
Al centro delle discussioni, la crisi in Afghanistan, con il quale il Pakistan condivide 2.640 chilometri di confine. Ma anche un rilancio dei rapporti bilaterali sotto tutti i profili, tra cui la collaborazione in ambito multilaterale e in particolare in sede Onu.

Il Pakistan è l'ultima tappa della missione regionale condotta da Di  Maio per discutere degli ultimi sviluppi in Afghanistan e approfondire la complessa situazione regionale, anche al fine di individuare le attività utili a far fronte a un possibile peggioramento della situazione umanitaria. Particolare attenzione viene rivolta a possibili nuove ondate di profughi su vasta scala, a breve o medio termine. 

La visita di Di Maio permetterà di verificare le attività in corso da parte della Comunità diplomatica a Islamabad, che vede coinvolta anche l'Italia, per sostenere in coordinamento con le Autorità pakistane centinaia di richieste di transiti a carattere umanitario dall'Afghanistan verso Paesi terzi. Solo ieri è stato concesso l'accesso in Pakistan ad attiviste afghane che temevano per  la propria personale incolumità.

Si tratta della prima visita di un ministro del governo italiano in Pakistan dal 2016, quando si recò nel Paese l'allora titolare della Farnesina Paolo Gentiloni.
Condividi