Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/Donald-Trump-fuori-dai-social-Dopo-Twitter-e-Facebook-anche-YouTube-lo-sospende-3d28a4b5-4e0c-46bc-aa0b-c0bf4dbbd72e.html | rainews/live/ | true
Rai News
USA2020

L'accusa: "Incita alla violenza". Gli iscritti sono 2,78 milioni

Donald Trump è fuori dai social. Dopo Twitter e Facebook anche YouTube lo sospende

"In un recente video condiviso sulla piattaforma, Trump ha incitato alla violenza", spiega Google proprietaria della piattaforma di condivisione in rete di contenuti multimediali più celebre al mondo. La sospensione è di 7 giorni e dovrà essere rivalutata. Nel frattempo Joe Biden sarà impegnato nella cerimonia inaugurale di insediamento alla Casa Bianca

Per una settimana, il canale YouTube del presidente americano uscente Donald Trump (2,78 milioni di iscritti) è stato sospeso. Lo riporta l'emittente statunitense Cnn, alla quale YouTube ha riferito che, in un recente video condiviso sulla piattaforma, Trump ha incitato alla violenza. Quel filmato è stato rimosso, spiega YouTube, che si è rifiutata di condividere i dettagli del video. Tra una settimana, la sospensione di Trump verrà rivalutata, spiega l'azienda.

Altri contenuti che hanno "violato le norme" sono stati rimossi dall'account ufficiale Youtube della Casa Bianca, che vanta 1,78 milioni di utenti iscritti.

LA NOTA UFFICIALE
"Dopo un'attenta revisione e alla luce delle preoccupazioni circa la potenziale violenza in corso, abbiamo rimosso i nuovi contenuti caricati sul canale di Trump e abbiamo emesso un avvertimento per aver violato le nostre politiche di incitamento alla violenza", si legge in un comunicato diffuso sa un portavoce di YouTube. "Di conseguenza, non è possibile caricare nuovi video o live streaming per un minimo di sette giorni'' sulla pagina di Trump, prosegue la nota, aggiungendo che la misura "potrebbe essere prolungata".