Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Donald-Trump-scarica-Rudy-Giuliani-ex-sindaco-di-New-York-non-piu-il-suo-legale-482b2cf9-fe5c-40ca-9c42-2d599273f41b.html | rainews/live/ | true
USA2020

Secondo i rumors: Trump non avrebbe gradito il secondo processo per impeachment

Donald Trump scarica Rudy Giuliani, l'ex sindaco di New York non è più il suo legale

Rudolph Giuliani resta un suo "amico e alleato" ma attualmente non lo rappresenta più come legale. Già dopo le elezioni, Donald Trump avrebbe espresso insoddisfazione per l'azione dell'ex sindaco di New York nel sostenere la tesi delle elezioni truccate

Rudy Giuliani durante la campagna elettorale per Trump
Condividi
È stato il consigliere dell'ex presidente americano Jason Miller, parlando con la Cnn, a dichiarare che Rudy Giuliani "non rappresenta più Donald Trump in alcuna questione legale".

L'ex sindaco di New York, la cui collaborazione in campo legale con Trump risale a diversi anni prima, ha assistito il tycoon durante la fase in cui ha tentato di capovolgere l'esito elettorale delle presidenziali Usa. Qualche giorno prima dell'insediamento di Joe Biden era spuntata fuori anche un'ipotesi di "Grazia preventiva" in modo da mettersi al riparo da eventuali cause legali future.

Giuliani, scrive Miller in un tweet, resterà "amico ed alleato" di Trump, di cui non sta assicurando la difesa semplicemente perché non ci sono casi aperti che lo richiedano, ha argomentato.

Il mese scorso Trump si era lamentato di Giuliani dopo essere stato oggetto al secondo procedimento di impeachment (risolto con l'assoluzione). Al suo staff aveva detto di sospendere il pagamento dei compensi dovuti al legale. Questo quanto riportato alla Cnn da una fonte secondo cui non era chiaro se fosse serio o scherzasse.
Condividi