Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Donna-uccisa-a-Faenza-perquisizioni-a-carico-dell-ex-marito-ec8d00c6-3247-4b82-a28c-a70e851707e0.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Ilenia Fabbri è stata trovata morta sabato scorso nella sua abitazione

Donna uccisa a Faenza, ex marito indagato per omicidio in concorso

Perquisizioni nella residenza dell'uomo e nella sua auto-officina

Condividi
In concomitanza con l'avvio delle perquisizioni della sua casa e dell'officina di lavoro, a Claudio Nanni, ex marito di Ilenia Fabbri, la 46 enne trovata sgozzata sabato scorso nella sua abitazione di Faenza (Ravenna), è stato notificato un avviso di garanzia per l'ipotesi di reato di omicidio pluriaggravato in concorso con persona ignota. Le perquisizioni sono scattate oltre che nella residenza dell'uomo, anche nella sua auto-officina sempre a Faenza. Tra la donna e l'uomo era in corso un contenzioso legale poiché lei vantava, a suo avviso, mancati compensi per 100 mila euro derivanti dal suo lavoro nell'azienda di famiglia. La prossima udienza sarebbe stata il 26 febbraio.

"Chi sei?" ultimo grido di Ilenia al killer
Molto alto, ben piazzato, con spalle grosse e vestito di scuro. Ecco il parziale identikit a cui la polizia sta lavorando per risolvere il giallo di Ilenia Fabbri. La descrizione,come riportato da alcuni quotidiani, è stata fornita dall'amica della figlia che quella notte si trovava nell'appartamento e che alle 6.06, temendo l'intrusione di un ladro, ha lanciato l'allarme chiamando l'amica uscita da poco per recarsi assieme al padre, ed ex marito della vittima, a una concessionaria di Milano. La giovane testimone avrebbe prima sentito queste parole dalla vittima: "Chi sei? Cosa vuoi?", seguite dalle sue grida.   Quindi, prima di barricarsi in stanza, la giovane si è affacciata vedendo un uomo di spalle giù per le scale: si tratta di una persona che non aveva mai visto prima e che in quel momento stava inseguendo la vittima o la stava spingendo giù. La giovane ha sentito alcuni tonfi, poi le urla della donna sono cessate.   

 
Condividi