Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Esercenti-Cinema-Anec-con-riaperture-pronti-100-nuovi-film-ma-9-sale-su-10-restano-chiuse-655b11ab-3138-4b95-bb1c-2c107f7ab940.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

26 aprile

Esercenti Cinema. Anec: con riaperture pronti 100 nuovi film, ma 9 sale su 10 restano chiuse

Condividi
"Sono oltre 100 i film pronti per l'uscita in sala". Lo annuncia all'Agi il presidente dell'Associazione Nazionale Esercenti Cinema (Anec), Mario Lorini.

"I film sui blocchi di partenza pronti ad uscire in sala sono molti e importanti, la produzione per ripartire da maggio e arrivare a Natale c'è - assicura - quest'anno i set italiani sono stati numerosissimi, si è parlato di oltre 200 produzioni e abbiamo anche il ritorno di opere americane e europee con nuove uscite a maggio, giugno e luglio".

Secondo Lorini "bisogna avere la pazienza di considerare sempre il passo sul passo. Dovremo continuare a monitorare insieme alle istituzione - conclude - continuando con la costante interlocuzione col ministro che c'è sempre stata". 

La data del 26 aprile "è un nuovo inizio", ma non può essere considerata la ripartenza del settore, semmai "il primo passo simbolico del suo percorso". Così all'Agi Lorini.

"Dei 4.000 schermi che contano le sale al chiuso - spiega - solo il 10-15% hanno spazi all'aperto, che vanno bene, ma non sono sufficienti affinché ci siano le condizioni per far ripartire il mercato in maniera strutturata e quindi l'uscita di tutti i film già pronti".

Per l'associazione comunque "l'aumento della capienza ottenuta dal ministro Dario Franceschini, è un obiettivo centrato - aggiunge Lorini - si passa dal 25% al 50% dei posti occupabili in sala con un massimo di 500 al chiuso e di 1000 all'aperto (prima questi limiti erano di 200 e 400)" ma rimane lo scoglio del protocollo da seguire che "resta quello del 26 marzo, con il coprifuoco imposto alle 22 e il divieto di consumo di cibo e bevande".

Di qui l'auspicio "che il mercato cinema possa riaprire almeno entro la seconda meta' di maggio. Se le vaccinazioni andranno avanti e l'andamento della pandemia avrà un corso positivo sicuramente le misure potranno essere allentate" conclude Lorini. 
Condividi