Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Facebook-otto-stati-americani-lanciano-inchiesta-antitrust-f4335419-03aa-45f7-afd9-26142c2ecfb3.html | rainews/live/ | true
TECH

Colpito anche Google

Facebook, otto stati americani lanciano inchiesta antitrust

A capo il procuratore generale di New York

Condividi
"Anche la più grande piattaforma di social media deve seguire la legge e rispettare i consumatori". Così si è espressa il procuratore generale di New York, Letitia James, in un comunicato stampa diffuso quest'oggi. Otto Stati americani hanno lanciato un'inchiesta Antitrust contro Facebook. Il distretto generale di New York è alla guida degli otto Stati - Florida, Colorado, Iowa, Nebraska, North Carolina, Ohio e Tennessee - che indagheranno su Facebook per possibili violazioni delle norme anti monopolio. 

L'indagine si concentrerà sulla "dominanza industriale di Facebook e le sue condotte potenzialmente anti concorrenza derivanti da questa dominanza", ha affermato Letitia con un comunicato rilanciato poi dal Washington Post. La mossa segna il primo intervento antitrust ufficiale degli Stati Uniti contro una delle cosiddette società Big Tech, anche se un caso simile colpì Microsoft negli anni '90. Ci saranno due gruppi bipartisan di procuratori generali a procedere con le indagini antitrust: uno per Facebook e uno per Google.

Il focus dell’indagine riguarda la privacy e la protezione dei dati degli utenti. "Utilizzeremo tutti gli strumenti investigativi a nostra disposizione - ha poi detto Letitia James - per determinare se le azioni di Facebook potrebbero aver messo in pericolo i dati dei consumatori, ridotto la qualità delle scelte o aumentato il prezzo della pubblicità". Facebook ha fatto sapere che collaborerà con i procuratori generali degli Stati americani che hanno avviato l'indagine antitrust. L'indagine dovrebbe essere avviata lunedì a Washington e potrebbe interessare anche Amazon e altre aziende del settore tecnologico.

Poco dopo la nota diffusa, Facebook ha aperto in forte calo nella borsa di Wall Street. Il titolo del social network oscilla intorno al -2%.
Condividi