Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Fca-patteggia-azione-legale-negli-Usa-paga-110-milioni-di-dollari-f58c9b49-9309-4e6a-9d53-f83bdee45928.html | rainews/live/ | true
MONDO

Dieselgate, Fca patteggia azione legale negli Usa: pagherà 110 milioni di dollari

Condividi

Fca patteggia e si impegna a pagare 110 milioni di dollari per risolvere una disputa con gli azionisti che l'hanno accusata di informazioni fuorvianti agli investitori sul diesel e sul mancato rispetto delle norme americane. Lo riporta l'agenzia Bloomberg.

Un gruppo di investitori ha fatto causa a Fca, accusando di aver dichiarato falsamente di rispettare le regole sulla sicurezza americane: quando poi Fca ha reso noto di non aver condotto i richiami in modo adeguato, i titoli hanno perso valore. Il patteggiamento deve essere prima approvato da un giudice federale.

Accordo con Tesla per evitare sanzioni Ue sulle emissioni
Fiat Chrysler Automobile ha stretto un accordo con Tesla sulle auto elettriche, accordo che, secondo quanto scrive il Financial Times oggi, eviterà a Fca le sanzioni europee sulle emissioni. L'intesa, scrive l'Ft, prevede che Fca paghi "centinaia di milioni di euro per far sì che i veicoli elettrici di Tesla siano conteggiati nel suo parco auto per evitare le alte sanzioni per aver violato le rigide norme Ue in materia di emissioni".

L'iniziativa consentirà a Fca di compensare le emissioni di Co2 trasferendole a quelle di Tesla abbassando il dato medio a un livello accettabile". Dal prossimo anno, ricorda il quotidiano britannico, l'obiettivo europeo medio per le emissioni di Co2 è di 95 grammi per chilometro. L'ad di Fca Mike Manley aveva già dichiarato che l'azienda avrebbe usato tutte le opzioni disponibili per raggiungere tali obiettivi. Fca non ha commentato la notizia, mentre Tesla aveva già confermato la sua intenzione di formare il pool il 22 febbraio "per dare a un altro produttore la chance di unirsi al pool". Le candidature si sono chiuse il 25 marzo.

Condividi