Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Fisco-Padoan-Su-riduzione-delle-tasse-linea-condivisa-da-tutto-il-governo-6930cc50-ecaf-4a5e-b85c-d2730a6fc751.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Ecofin

Fisco, Padoan: "Su riduzione delle tasse linea condivisa da tutto il governo"

Il ministro ha inoltre sottolineato: "Sulla Legge di Stabilità continuiamo un dialogo molto costruttivo con la Commissione europea sui passi finali della nota di aggiornamento al Def e della Legge di Stabilità" 

Padoan (Ansa)
Condividi
Sulla riduzione delle tasse "stiamo valutando ipotesi tecniche, ma i principi guida sono assolutamente condivisi da tutto il governo". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, al termine della riunione informale dell'Ecofin e dell'Eurogruppo e Lussemburgo.

"Nessuna proroga su rientro capitali"
Padoan ha poi aggiunto che nessuna proroga prevista per la 'voluntary disclosure', il rimpatrio volontario dei capitali detenuti all'estero entro il prossimo 30 settembre. "L'abbiamo già detto - ha spiegato il ministro - e i termini sono questi. Invitiamo ad accelerare le procedure e approfittare di questa finestra".

"Sulla legge di stabilità dialogo con Bruxelles molto costruttivo"
Il ministro ha poi sottolineato: "Sulla Legge di Stabilità continuiamo un dialogo molto costruttivo con la Commissione europea sui passi finali della nota di aggiornamento al Def e della Legge di Stabilità. Il dialogo con la Commissione è continuo, va avanti, è costruttivo e utile per la costruzione di una Legge di Stabilità ben fatta e coerente con l'insieme delle regole europee".  

Immigrazione
In un passaggio del suo discorso Padoan ha parlato anche di immigrazione, spiegando che la discussione sulla possibilità che le spese degli Stati Ue impiegate per l'accoglienza dei migranti possano essere scomputate dagli obiettivi del Patto di Stabilità e Crescita è appena agli inizi e ogni ipotesi è prematura. Padoan ha sottolineato che il tema della flessibilità delle spese per l'accoglienza "è stato portato
all'attenzione dell'Ecofin".

"La Commissione europea - ha aggiunto - valuterà non solo in che senso le risorse impiegate dagli Stati membri possano essere riconsiderate, e questo è tutto da vedere, ma c'è stata anche la discussione sul modo in cui le strategie di crescita e sostegno al welfare dell'Unione possano tenere conto in futuro di questo grande flusso rifugiati che sta interessando tutta l'Europa".
Condividi