Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Formula1-Marchionne-Possibile-ritorno-Alfa-Romeo-alle-competizioni-insieme-alla-Ferrari-216e1f2e-7c7f-45c8-93a5-a31f22e7bfee.html | rainews/live/ | true
MOTORI

L'idea dell'ad Fca

Formula1, Marchionne lancia l'Alfa Romeo: "Possibile ritorno alle competizioni insieme alla Ferrari"

"Che la Ferrari lasci la Formula 1 è un'ipotesi possibile ma molto improbabile. Se non ci vogliono noi ce ne andiamo", ha detto poi l'ad del gruppo Fca lanciando una provocazione a proposito di nuove regole della Formula 1 e della questione relativa alla fornitura di motori ai piccoli team. Intanto arriva il via libera della Borsa milanese: Ferrari quotata a piazza Affari dal 4 gennaio

Condividi
"Il marchio Alfa Romeo, è incredibile come resti nel cuore della gente. Proprio per questo stiamo pensando a un suo ritorno, come nostro competitore, alle corse, alla Formula 1". L'Ad di Fca e presidente Ferrari, Sergio Marchionne, lo ha detto a margine dello scambio di auguri con i giornalisti della F1.

"E' importante che l'Alfa Romeo torni. Sarà un competitore in più", ha aggiunto Marchionne dicendo: "Ci stiamo pensando, credo entro un paio d'anni".

Il Biscione, scuderia in cui fu coinvolto anche Enzo Ferrari, fu attivo in Formula 1 dal 1950 al 1985, e come fornitore di motori fino al 1988. Vinse l'edizione 1950 con la 158 e Nino Farina e nel '51 la 159 di Juan Manuel Fangio. In totale ha disputato 110 gare ottenendo 11 vittorie.

"Che la Ferrari lasci la Formula 1 è un'ipotesi possibile ma molto improbabile. Se non ci vogliono noi ce ne andiamo", ha detto poi l'ad del gruppo Fca lanciando una provocazione a proposito di nuove regole della Formula 1 e della questione relativa alla fornitura di motori ai piccoli team. "Se vogliono trasformare la Formula 1 in Nascar possono fare a meno di noi". Il mancato accordo con la Red Bull? "Sarebbe stato pericoloso - ha spiegato Marchionne - per la competitività della Ferrari". 

Ferrari, ok a quotazione in borsa dal 4 gennaio
Via libera di Borsa italiana alla quotazione di Ferrari sul listino milanese a partire dal 4 gennaio.  La quotazione delle azioni ordinarie di "Ferrari sull'Mta (mercato telematico azionario, ndr) fa parte di una serie di operazioni volte a realizzare la separazione di Ferrari Nv da Fiat Chrysler Automobiles Nv e ad assegnare ai titolari di azioni ordinarie Fca azioni ordinarie Ferrari sulla base del rapporto di assegnazione di una azione ordinaria Ferrari ogni dieci azioni ordinarie Fca". "Si prevede che tali operazioni - conclude la nota - abbiano luogo tra il 31 dicembre 2015 ed il 3 gennaio 2016 e che le azioni Ferrari siano negoziate, subordinatamente al completamento della separazione, a partire dal 4 gennaio 2016".
Condividi