Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Foro-romano-Russo-Ipogeo-scoperto-con-sarcofago-non-puo-essere-tomba-di-Romolo-97ec1c8d-9e3b-4195-a44c-ec341dfb8bfa.html | rainews/live/ | true
CULTURA

"Ad aprile riprenderemo gli scavi"

Foro romano, Russo: "L'ipogeo scoperto non è la tomba di Romolo"

"Non è la tomba anche perché alcune fonti dicono che Romolo venne ucciso e fatto a pezzi, mentre altre fonti dicono che assurse in cielo come dio Quirino" dice il direttore del Parco Archeologico del Colosseo

Condividi
"Questa non è la tomba di Romolo ma è un luogo della memoria dove si celebrava il culto di Romolo, un cenotafio", un monumento sepolcrale privo dei resti mortali della persona in onore della quale è stato eretto. Così Alfonsina Russo, direttore del Parco Archeologico del Colosseo,  spiega ai giornalisti il significato della scoperta al Foro romano dell'ipogeo con un sarcofago del VI secolo a.C  "Non è la tomba - ribadisce con i cronisti sul luogo degli scavi - anche perché alcune fonti dicono che Romolo venne ucciso e fatto a pezzi, mentre altre fonti dicono che assurse in cielo come dio Quirino. Quindi è impossibile che si tratti della tomba di Romolo".

Sull'esistenza di Romolo il direttore aggiunge: "Tutti i miti e le leggende hanno un fondo di verità - risponde - e io sono convinta che sia esistito un eroe fondatore. Penso di sì, che qualcosa di vero ci sia".  Alfonsina Russo sottolinea l'importanza della scoperta: "E' un luogo importante che non era stato interpretato e di cui si era persa la memoria. Noi metteremo a disposizione degli studiosi tutti i dati.  E' stata un'emozione ritrovare questo luogo dopo 120 anni". E annuncia che "ad aprile riprenderemo gli scavi". La visita dell'ipogeo sarà consentita al pubblico "tra due anni" dice la direttrice del Parco archeologico del Colosseo, "speriamo" aggiunge.
Condividi