Original qstring: fbclid=IwAR1D8l4qdmGtmrbNZd0c-V5nuhPxIvF2J8teGKbQwV3Eg1gZJf3DSoR5UVc | /dl/rainews/articoli/Frate-muore-incendio-doloso-in-una-comunita-di-recupero-Riposto-catanese-5ff0ced9-d0f8-4aa8-80f1-84ef8aa5b787.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Riposto

Frate muore nell'incendio doloso appiccato in una comunità di recupero. Un fermo

La vittima era il gestore del centro 'Tenda di San Camillo'. Illesi i sei ospiti. I Carabinieri hanno fermato il presunto responsabile del rogo

Condividi
Un religioso è morto nell'incendio, che gli investigatori ritengono doloso, appiccato la notte scorsa alla sede della comunità di recupero per malati di Aids 'Tenda di San Camillo', a Riposto, nel Catanese.

A morire tra le fiamme è stato il responsabile della struttura, fratel Leonardo Grasso,  di 78 anni, superiore della comunità camilliana di Acireale.
 
L'incendio è stato spento dai Vigili del fuoco. I Carabinieri hanno identificato e fermato il presunto responsabile del rogo. E' un ospite della comunità. Secondo un'ipotesi degli investigatori, le fiamme sarebbero state appiccate per nascondere l'omicidio del frate.

Le fiamme sono divampate verso le 5 e si sono propagate nella struttura. All'interno della comunità di recupero c'erano sei ospiti, tutti rimasti illesi. Non è riuscito a fuggire, invece, l'anziano responsabile della struttura. Leonardo Grasso aveva preso i voti a 50 anni per dedicare la sua vita ai sofferenti. La svolta era arrivata dopo la morte di entrambi i genitori, decedutii a sei giorni di distanza l'uno dall'altro.

A far intervenire i soccorsi è stata una telefonata fatta al 112 dall'interno della 'Tenda San Camillo'. 
Condividi