Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/G20-Yellen-potenziare-lotta-alle-pandemie-grazie-a-leadership-italiana-134c0737-daf8-4588-8785-52117125eaa0.html | rainews/live/ | true
MONDO

"La variante Delta può minacciare la ripresa globale"

G20, Yellen: "Potenziare lotta alle pandemie, grazie a leadership italiana"

"Il G20 deve puntare a un consenso su disponibilità finanziarie e piano dei governi per rispondere alle pandemie future" ha detto la segretaria del Tesoro Usa, ringraziando la "leadership italiana". Poi a proposito dello storico accordo sulla tassazione globale: "Finisce caos digital tax unilaterali"

Condividi
"Voglio ringraziare la presidenza italiana del G20 per la sua leadership nel portare avanti la preparazione alle pandemie. Il G20 deve puntare a un consenso entro il nostro meeting di ottobre su disponibilità finanziarie e piano dei governi per individuare e rispondere alle pandemie future".   Lo ha detto la segretaria del Tesoro Usa Janet Yellen nella sua conferenza stampa al termine dei negoziati G20 a Venezia. "Lasciatemi ringraziare il governo italiano, specialmente il ministro Franco e il Governatore Visco, sono stati meravigliosi padroni di casa":

"La variante Delta può minacciare la ripresa globale"
"Pensiamo che la varante Delta (del Covid-ndr) potrebbe minacciare la ripresa globale, siamo una economia interconnessa e quindi riconosciamo la necessità di velocizzare la produzione di vaccini, puntando al 70% di popolazione vaccinata per il prossimo anno" ha poi affermato il segretario al Tesoro Usa. Per questo, ha spiegato, il G20 mette così tanto impegno in sforzi coordinati per supportare la fornitura di vaccini sperimentali anche nei Paesi più poveri. "Certamente - ha aggiunto Yellen - le varianti rappresentano una minaccia per il mondo intero".

Accordo su tassazione globale, "finisce caos digital tax unilaterali"
L'accordo raggiunto ieri dai ministri delle Finanze e governatori del G20 sulla tassazione globale delle imprese conferma il ritorno del multilateralismo e "metterà fine al caos di varie iniziative unilaterali di tassazione dei servizi digitali, dando certezza sul fisco alle nostre imprese" ha sottolineato Yellen a proposito della storica intesa. "La maggioranza schiacciante dei Paesi globali ha deciso di aderire all'accordo" sulla tassazione internazionale e delle multinazionali e il G20 delle Finanza a Venezia, che ha appoggiato l'intesa "è stato molto produttivo, questo accordo metterà fine alla ridda di misure unilaterali" sulle tassazioni digitali. "L'accordo - ha aggiunto - è cruciale per investimenti e crescita".

Franco: "Azione sul clima non è più rinviabile"
"Per raggiungere davvero l'obiettivo di emissioni nette zero servono azioni immediate e concrete". Lo ha detto il ministro dell'Economia Daniele Franco aprendo i lavori della Conferenza internazionale sul cambiamento climatico a chiusura del G20 di Venezia.   Franco ha spiegato che i problemi del cambiamento climatico -ben rappresentati dalla bellezza vulnerabile di Venezia -rappresentano "una minaccia alle persone, al pianeta e alla prosperità" sono in grado di generare shock e rischi per la stabilità finanziaria. "Possiamo guidare la ripresa e prendere misure decise per sostenere una giusta transizione" - ha detto -"spingendo la produttività e promuovendo una prosperità condivisa": per farlo - per avere una giusta transizione nella quale "nessuno è lasciato indietro" - occorre "una strategia complessiva".

Visco: "Quest'anno recupero oltre metà Pil del 2020"
"Nella seconda metà dell'anno ci aspettiamo un buon tasso di ripresa con il recupero nell'intero 2021 di oltre la metà" del 9% perso nel 2020.   Lo ha detto il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco in un'intervista alla Cnbc  margine del G20. Nell'economia italiana gli effetti delle precedenti misure di distanziamento sociale e delle vaccinazioni hanno dato effetti "davvero positivi, ora dobbiamo lavorare per mantenerli", ha detto Visco:  il "rischio principale, che però finora non abbiamo visto realizzarsi, è quello di una nuova ondata di contagi", anche se magari inferiore a quelle passate.

Lagarde: Bce agirà contro cambiamento climatico
La Bce "agirà all'interno del proprio mandato per mitigare e scongiurare il cambiamento climatico". A dirlo, al G20 di Venezia, la presidente Christine Lagarde. "La revisione della strategia ci ha fornito un quadro per valutare come l'attuazione della nostra politica potrebbe evolvere per incorporare ulteriormente le considerazioni sul clima, senza pregiudicare il nostro mandato principale", ha detto Lagarde. "La BCE continuerà in futuro a valutare tutte le opzioni rispetto a questo quadro e, man mano che le condizioni si sviluppano, più opzioni potrebbero diventare realizzabili in futuro", ha aggiunto, sottolineando che "le sfide che il mondo già affronta a causa del cambiamento climatico aumenteranno solo nel tempo". Pertanto, conclude Lagarde, "nell'ambito del nostro mandato, continueremo ad analizzare i rischi legati al clima, a fornire consulenza alle parti interessate e, soprattutto, ad agire".

Condividi