Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/G20-aiuto-paesi-poveri-moratoria-debito-546edfc4-3fb2-4ed9-82c3-3b8a1c1fbd75.html | rainews/live/ | true
MONDO

New York

G20 in aiuto dei paesi più poveri, moratoria su debito

Sospesi pagamenti per crisi coronavirus. Plauso Gualtieri

Condividi
Il G20 tende una mano ai paesi più poveri alle prese con il coronavirus. E approva una moratoria temporanea sul debito, sospendendo di fatto i pagamenti a partire dall'1 maggio.

"Sosteniamo una sospensione temporanea dei servizi di pagamento dei debito per i paesi più poveri. Tutti i creditori ufficiali bilaterali parteciperanno all'iniziativa. Chiediamo ai creditori privati di partecipare all'iniziativa in termini simili", si legge in una nota diffusa dai ministri finanziari e dai governatori delle banche centrali del G20, riuniti in via virtuale sotto la presidenza dell'Arabia Saudita, che parla di un'iniziativa dal valore di 20 miliardi di dollari.

Plaudono alla moratoria il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale. "E' un'iniziativa potente e veloce che farà molto per salvare le vite di milioni di persone nei paesi più deboli" affermano Kristalina Georgieva e David Malpass.

Soddisfatto il ministro delle finanze Roberto Gualtieri: "Oggi al G20 abbiamo approvato un piano d'azione per rispondere in modo coordinato alle sfide del Covid19. Difesa della salute, sostegno alle economie e moratoria sui debiti dei Paesi più poveri sono al centro di questo piano che impegna tutti ad utilizzare ogni mezzo per uscire dalla crisi" twitta Gualtieri.

Parla di "atto di solidarietà internazionale di dimensioni storiche" il ministro delle finanze tedesco, Olaf Scholz. Si tratta infatti di un accordo molto rilevante perché il G20 include alcuni dei maggiori creditori dei paesi più poveri, in primis la Cina con la Belt and Road Initiative. La moratoria consente ai paesi più poveri di liberare risorse per far fronte all'emergenza coronavirus.
Condividi