Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Genova-al-via-la-demolizione-Ponte-Morandi-Bucci-commissario-ricostruzione-2019-bfdaec14-7e35-4309-b885-bda444c22456.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il disastro del 14 agosto

Genova, al via la demolizione di quel che resta di Ponte Morandi. Bucci: "Il nuovo entro fine 2019"

"Abbiamo rispettato l'impegno che ci siamo presi con i genovesi e da domani partiranno i cantieri che porteranno alla demolizione di ponte Morandi - ha commentato il commissario Marco Bucci - un passo fondamentale che dimostra come vogliamo mantenere fede alla promessa fatta: quella di avere il ponte nuovo pronto per la fine del 2019".

Condividi
E' stato firmato nel pomeriggio il decreto di "Affidamento dell'appalto pubblico dei lavori per la realizzazione, in estrema urgenza, di tutte le opere per la demolizione, la rimozione, lo smaltimento e il conferimento in discarica o in altro sito dei materiali di risulta del Viadotto Polcevera in Genova". Ne da' notizia il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. Con la firma del commissario straordinario alla Ricostruzione, Marco Bucci - spiega il Mit in una nota - puo' "di fatto prendere avvio la fase di cantierizzazione propedeutica alla demolizione del Ponte Morandi".

L'appalto viene affidato a un gruppo di 5 aziende: Fagioli, Fratelli Omini, Vernazza Autogru, Ipe Progetti e Ireos. "Abbiamo rispettato l'impegno che ci siamo presi con i genovesi e da domani partiranno i cantieri che porteranno alla demolizione di ponte Morandi - ha commentato il commissario Marco Bucci - un passo fondamentale che dimostra come vogliamo mantenere fede alla promessa fatta: quella di avere il ponte nuovo pronto per la fine del 2019".



19 milioni di euro per la demolizione
Pubblicato sul sito del commissario il decreto di affidamento dei lavori di demolizione, ma anche rimozione, smaltimento e conferimento in discarica dei materiali di risulta del viadotto Polcevera. "Il valore dell'appalto - si legge - per corrispettivo a corpo, tutto compreso e nulla escluso, fisso e immutabile, è pari a euro 19 milioni al netto dell'iva". Bucci ha sottolineato che i lavori andranno avanti 24 ore su 24, "ma non ci saranno deroghe sull'inquinamento acustico e ambientale perché i genovesi hanno già pagato abbastanza".

Ricostruzione al via entro il 31 marzo 2019
"Nei progetti e' previsto che entro il 31 marzo deve partire la ricostruzione e sono convinto che questo succedera'. Abbiamo gia' preso la decisione su chi sara' incaricato della ricostruzione, che ovviamente non comunico perche' dovra' essere ufficializzata. Abbiamo bisogno ancora di un paio di giorni per alcune verifiche legali: tra lunedi' e martedi' avremo il decreto per la ricostruzione", spiega Bucci. Ha prevalso lo spirito d'intesa anche per la ricostruzione? "Prevale sempre, bisogna vedere chi lo sa ascoltare", risponde sibillino il primo cittadino. 

Soddisfazione di Toninelli
Soddisfazione e' stata espressa anche dal ministro Danilo Toninelli: "E' un momento importante per tutto il Paese, alla luce dei grandi sforzi che sono stati fatti in modo da ridare a Genova la centralita' che merita - spiega - la citta' deve diventare una metafora della rinascita italiana e questo già sta accadendo. C'e' ancora tantissimo da fare, la sfida di una rapida ricostruzione del ponte non è certamente semplice. Tuttavia, il lavoro adesso procede spedito e la ricucitura del tessuto urbano, oltre che della tratta autostradale, si accompagna a tutte le misure in favore di chi ha perso la casa, dei lavoratori, delle imprese e del porto".
Condividi