Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Germania-Verdi-propongono-governo-con-Liberali-e-Spd-eba82ccc-1915-4d75-a513-b6ffac955828.html | rainews/live/ | true
MONDO

Germania, Verdi propongono governo con Liberali e Spd. Fdp accetta proposta colloqui

Robert Habeck e Annalena Baerbock
Condividi
I Verdi tedeschi propongono ai Liberali dell'Fdp un confronto più approfondito con i Socialdemocratici per la formazione del prossimo governo tedesco. Lo hanno detto Robert Habeck e Annalena Baerbock in una  dichiarazione davanti alla stampa. L'Fdp ha accettato la proposta di colloqui con Spd e Verdi.

"Abbiamo accettato la proposta di colloqui con Spd e Verdi" per la formazione del nuovo governo tedesco.  Lo ha detto il leader dei liberali tedeschi (Fdp) Christian Lindner, in uno statement davanti alla stampa. Domani ci sarà il primo colloquio a tre, ha aggiunto. 

Dopo i colloqui con bilaterali con gli altri partiti, siamo giunti alla conclusione che ora è sensato proporre all'Spd e all'Fdp di andare avanti con un negoziato a tre", aveva detto la leader del partito ambientalista, apparsa davanti ai giornalisti nel foyer del Reichstag insieme al co-leader Robert Habeck.

"Per i liberali la coalizione'Giamaica' con l'Unione e i Verdi resta l'opzione preferibile".Lo ha affermato Christian Lindner, leader dei liberali tedeschi,pur annunciando alla stampa a Berlino di aver accolto la proposta dei Verdi di avere un primo round di  colloqui con gli stessi Verdi e Spd in vista della costruzione di un possibile governo 'semaforo'. "Anche i Verdi hanno sottolineato che l'opzione di una coalizione 'Giamaica' non è esclusa, e così è per noi".

Lindner ha ribadito che i liberali hanno "più punti in comune, sul fronte dei contenuti, con i conservatori tedeschi".Ma ha anche aggiunto che "non ci saranno colloqui paralleli" con Spd e Unione. 

La proposta dei Verdi
"Questo Paese non può permettersi di trascinare per le lunghe la partita del governo", aveva detto  stamane l'ex candidata alla cancelleria. "Confermo che tutti gli incontri finora sono stati costruttivi, e ci siamo sforzati di parlare non solo di quel che ci divide ma anche ma anche dei punti in comune", ha affermato ancora, spiegando anche che "in seguito alle valutazioni al nostro interno, abbiamo deciso di proporre a liberali di andare avanti con i socialdemocratici".

Era stato Habeck a spiegare che tutto questo "non significa ancora una completa rinuncia" ad un'eventuale coalizione 'Giamaica' (ossia con la Cdu/Csu più Verdi e liberali), "ma le differenze sono molto grandi, mentre ci sono maggiori terreni comuni su cui lavorare in un'alleanza 'semaforo'".

Sempre a detta di Habeck, con l'Unione conservatrice di Armin Laschet "ci sono punti di vista molto diversi in particolare sulla politica sociale e sui prossimi passi da campiere nell'integrazione europea". Dal canto suo, è Baerbock a ribadire che "speriamo che i colloqui vadano avanti con rapidità".

Per quanto riguarda le polemiche sulle indiscrezioni filtrate negli ultimi due giorni dai precedenti incontri tra i partiti nonostante la comune decisione della confidenzialità e per le quali era stata accusata l'Unione, la leader dei Verdi afferma che "fiducia ovviamente vuol dire anche rispettare quanto deciso insieme, ma certo saremo a dare note di comportamento".

Secondo Baerbock, "così come sono stati costruttivi gli incontri dei giorni scorsi, crediamo di potere andare avanti: l'Fdp ha le sue strutture decisionali, vediamo cosa diranno loro". Conclude Habeck: "Alla fine ci dovrà essere una decisione politica su cosa va bene e cosa no. Non dipende solo da noi, ma anche dalle dinamiche degli altri partiti. In un certo senso, la Germania sta un po' reimparando a fare politica".

Soeder: probabilmente Cdu-Csu fuori da governo
"Si è fatta finalmente chiarezza".Lo ha detto il capo della Csu bavarese Markus Soeder dopo l'annuncio dei colloqui tra Verdi, liberali e Spd per formare un nuovo governo in Germania. "Di fatto un rifiuto della coalizione'Giamaica'" (con l'Unione), ha aggiunto. Soeder ha affermato che l'Unione "accetta questa situazione" e "il semaforo è chiaramente il numero uno". "Noi restiamo a disposizione per i colloqui", ha affermato, "ma bisogna fare i conti con la realtàe iniziare a pensare che molto probabilmente ci sarà un governo senza Cdu e Csu". 
Condividi