Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Germania-iniziata-quarta-ondata-Covid-b9923b48-24ad-4e91-8b2a-1fb619fa1174.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Germania, Robert Koch Institut: "È iniziata la quarta ondata Covid"

Condividi
"È iniziata la quarta ondata" della pandemia di coronavirus.  Lo ha detto Lothar Wieler, il presidente dell'istituto di salute pubblica tedesco, Robert Koch institut, in una video-conferenza con Il ministro a capo dell'Ufficio di Cancelleria Helge Braun e i responsabili delle Cancellerie dei 16 Laender tedeschi. Ma una decisione su come procedere in futuro sarà presa solo il 10 agosto, quando si terrà la prossima conferenza tra la cancelliera Angela Merkel e i ministri-presidenti dei Laender per decidere le nuove misure da prendere.

In Germania l'incidenza del virus sta aumentando da tre settimane - ora è a 15,0 - e la quota di ospedalizzazioni sta salendo da due settimane. "L'incidenza è ancora il fattore più indicativo sulla dinamica dei contagi" è scritto nel documento del Rki di cui Dpa ha preso visione.

Ma su questo argomento c'è stata una discussione con i ministri dei Laender dal momento che non tutti condividono questo approccio. "Un alto numero di vaccinati con una sola dose non è sufficiente a tenere sotto controllo la quarta ondata", ma serve distanziamento sociale e riduzione della mobilità, è stato detto durante la videoconferenza. 

Completamente immunizzata oltre metà popolazione
Il 50,2% della popolazione tedesca ha ricevuto l'immunizzazione completa contro il Covid-19, una percentuale pari a 41,8 milioni di cittadini. Lo riferisce su Twitter il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn. Sono invece 50,85 milioni, ovvero il 61,1% della popolazione, i tedeschi che hanno ricevuto almeno la prima dose del siero. 

Altri 86 casi in Cina, nuovo massimo da gennaio 
La Cina ha segnato martedì 86 nuovi casi di Covid, di cui 55 su trasmissione domestica e 31 d'importazione, aggiornando i massimi da gennaio. Secondo la Commissione sanitaria nazionale, la provincia più critica è il Jiangsu con 48 infezioni domestiche, di cui 47 nel capoluogo Nanchino dove è partita la campagna di test di massa.

Il Nanjing Lukou International sembra essere il focolaio. Altri casi sono segnalati in Sichuan (3), Liaoning (2) e Yunnan (2). Quanto ai contagi importati, il totale è di 31, tra Yunnan (16), Fujian(3) e Guangdong (3), Sichuan (2) e uno ciasuno a Pechino,Tianjin, Shanghai, Shandong, Hubei, Shaanxi e Gansu. 

In Russia 22.420 nuovi casi e 798 morti in 24 ore
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati accertati 22.420 nuovi casi di Covid-19 e 798 decessi provocati dalla malattia: lo riferisce il centro operativo nazionale anti-coronavirus, ripreso dall'agenzia Tass, secondo la quale i nuovi contagi sono sotto quota 23.000 in un giornoper la prima volta dal 30 giugno. 
Condividi