Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Governo-ai-sindacati-proroga-Cig-cassa-integrazione-Covid-con-decreto-fino-al-31-dicembre-236ca1c5-a02f-400d-bfe3-426bc9f647e8.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Sostegno al lavoro

Governo ai sindacati: proroga Cassa integrazione Covid con decreto fino al 31 dicembre

Poi nella Legge di Bilancio altre 18 settimane per il 2021 

Condividi
Subito la proroga della cassa integrazione Covid fino alla fine dell'anno per garantire la copertura a chi dovesse esaurirla già da metà novembre, anticipando la misura con un decreto legge collegato alla manovra. E' quanto hanno comunicato i ministri dell'Economia, Roberto Gualtieri e la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, durante la videoconferenza con i sindacati.

Con la Legge di Bilancio si dovrebbero poi prevedere altre 18 settimane, da utilizzare nel 2021, che potranno richiedere anche le imprese che finora non hanno usufruito degli ammortizzatori di emergenza, e che si applicheranno con il meccanismo attuale, che prevede la gratuità dello strumento per le imprese che abbiano registrato perdite oltre il 20%.  

L'annuncio del governo è stato riportato da fonti presenti all'incontro. Peraltro nel pomeriggio, a margine del convegno dei giovani di Confindustria, la ministra del Lavoro aveva spiegato: "Nella prossima Legge di Bilancio ci saranno sicuramente la proroga della cassa integrazione che interverrà anche in modo retroattivo per le aziende che hanno finito o finiranno la cassa integrazione prima dal 16 novembre in poi e troveremo il modo per colmare questo gap fino al 31 dicembre, quindi finanzieremo la cassa integrazione fino a quella data più ulteriori settimane per i mesi del 2021".

"Il Governo, rappresentato dal ministro Gualtieri e dalla ministra Catalfo, ci ha illustrato per grandi linee i capitoli della prossima manovra economica e ha anche previsto l'emanazione di un decreto che stabilisce di estendere la cassa integrazione Covid sino al 31 dicembre per tutte le imprese e i lavoratori che hanno già utilizzato le 18 settimane previste dal decreto agosto. Un fatto positivo, ma non sufficiente". Così i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Landini, Furlan e Bombardieri, in una nota dopo la videoconferenza che si è tenuta oggi.
Condividi