Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Gran-Bretagna-deputato-David-Amess-ucciso-indagini-terrorismo-islamico-1f68a0d5-c96f-451e-9a81-d3aa6872a267.html | rainews/live/ | true
MONDO

Leigh-on-Sea, Essex

Gb: uccisione del deputato Amess, uomo arrestato rimane in stato di fermo

Boris Johnson, si è recato sul luogo del delitto, accompagnato dal ministro dell'Interno Patel e dal leader laburista Starmer

Condividi
Ali Harbi Ali, l'uomo arrestato per l'uccisione di Sir David Amess, il deputato conservatore ucciso venerdì durante un incontro elettorale a Leigh-on-Sea, nell'Essex, rimane in stato di fermo: gli inquirenti potranno interrogarlo fino al 22 ottobre in base al Terrorism Act. Lo riferisce la stampa britannica. 

Non era "attenzionato" dall'intelligence britannica il 25enne di origine somala arrestato ieri. Lo ha riferito la Bbc, citando fonti di Whitehall, secondo le quali l'uomo in custodia cautelare non figura nei database del 'soggetti di interesse' dell'Mi5. Le stesse fonti, tuttavia, non escludono la possibilità che possano emergere legami tra l'uomo e gruppi terroristici dall'analisi dei suoi telefoni.

Il premier britannico, Boris Johnson, si è recato sul luogo dell'uccisione del deputato. Con un mazzo di fiori bianchi in mano, il capo di Downing Street ha visitato la chiesta metodista di Belfairs, a Leigh-on-Sea, accompagnato dal ministro dell'Interno Priti Patel e dal leader laburista Keir Starmer. Il premier e il leader dell'opposizione laburista hanno deposto questa mattina, una a fianco dell'altra,due corone di fiori.  Il gesto rappresenta un segno di unità di fronte all'assassinio, che ha scioccato il Paese, di un deputato che per quasi 40 anno è stato elogiato da parlamentari di ogni colore per la sua gentilezza.

Il ministro dell'Interno, Prati Patel, ha ordinato di "rivedere la sicurezza dei parlamentari", che hanno denunciato un aumento del linguaggio aggressivo e degli attacchi negli ultimi tempi. Una condizione che lo stesso Amess aveva sottolineato nel libro pubblicato l'anno scorso: "Questi crescenti attacchi hanno rovinato la grande tradizione britannica del popolo che incontra apertamente i propri politici eletti".

Messaggi di cordoglio sono arrivati dai colleghi e anche dall'estero; particolarmente scioccata la sorella di Jo Cox, Kim Leadbeater, divenuta deputata lo scorso luglio proprio nel collegio elettorale della sorella laburista uccisa da un'estremista di destra nel 2016. "Sono totalmente scioccata da quello che è successo, pensare che qualcosa di cosi' orribile possa succedere di nuovo a un altro parlamentare, a un'altra famiglia", ha commentato.
Condividi