Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Gran-Bretagna-resta-in-stato-di-fermo-uomo-che-ha-ucciso-il-deputato-Amess-938068f4-6cfa-4a5e-ae50-da43562fcc0e.html | rainews/live/ | true
MONDO

Leigh-on-Sea

Gb, resta in stato di fermo l'uomo che ha ucciso il deputato Amess. Il padre: "Sono scioccato"

Condividi
Harbi Ali Kullane, ex consigliere della comunicazione del primo ministro della Somalia, ha confermato che il figlio Ali Harbi Ali è in custodia della polizia dopo l'accoltellamento di Sir Davis Amess e si è detto "scioccato" per l'arresto. Lo riporta il Daily Mail.

Amess, il deputato conservatore è stato ucciso venerdì mentre incontrava i suoi elettori a Leigh-on-Sea, vicino a Southend. Fonti della sicurezza hanno riferito al quotidiano, che l'assassino del deputato Tory aveva pianificato l'assalto omicida con più di una settimana di anticipo.

Ali Harbi Ali, che potrebbe essere essersi ispirato agli Shabaab, gli islamisti somali legati ad Al-Qaida, aveva prenotato un appuntamento all'incontro con gli elettori che Amess aveva programmato per il 15 ottobre a Leigh-on-Sea. Poi, ha raccontato a media britannici il consigliere conservatore locale John Lamb, ha atteso pazientemente il suo turno prima di assalire il deputato e pugnalarlo 17 volte davanti ai suoi due assistenti.

Gli inquirenti potranno trattenere Ali Harbi Ali per interrogarlo fino al 22 ottobre ai sensi del Terrorism Act.

Ali avrebbe vissuto nel passato nel collegio elettorale di Sir David, Southend West, nell'Essex, ma più di recente si sarebbe trasferito a Londra, in un quartiere residenziale, dove le case costano fino a 2 milioni di sterline.

Il 25enne era noto all'antiterrorismo, inserito alcuni anni fa in Prevent, il programma de-radicalizzazione del governo. Per gli inquirenti si tratta di un 'lupo solitario': ha agito da solo magari ispirato dai jihadisti di al-Shabaab, il gruppo terroristico nato da una costola di al-Qaeda e che opera tra Somalia e Kenya. Si sta anche valutando se possa essersi radicalizzato online durante il lockdown.

Le moschee della località inglese di Southend, che era rappresentata da Amess, hanno definito il suo omicidio  un'"atrocità indifendibile".  In una nota congiunta, i leader religiosi hanno denunciato l'aggressione "brutale e senza senso", ricordando che il parlamentare 69enne era un "grande amico della comunità musulmana".

I firmatari hanno raccontato che Amess, cattolico praticante, usava partecipare a eventi come matrimoni, aperture di moschee, persino il lancio del primo gruppo scout musulmano della cittadina; ed era "un pilastro" della comunità locale.

L'omicidio di 'Sir' David è un'atrocità indifendibile, commessa all'interno di un tempio, e noi la condanniamo nei termini più duri possibili", si legge nella nota. "Questo atto è stato commesso in nome dell'odio cieco e vogliamo che l'autore sia assicurato alla giustizia".

Intanto nel Ragno Unito il lutto per l'omicidio riunisce maggioranza e opposizione. Il primo ministro Boris Johnson e il leader dell'opposizione laburista, Kier Starmer, sono arrivati ieri insieme sul luogo del delitto. Seguiti a poca distanza del ministro dell'Interno Priti Patel, hanno deposto dei fiori e osservato, uno di fianco all'altro, un minuto di silenzio.

I familiari di Amess: "Non provare odio, ma mostrare amore e gentilezza"
I familiari del deputato Sir David Amess hanno affermato di avere il cuore a pezzi per l'omicidio del deputato conservatore, ma hanno invitato i cittadini britannici a "mettere da parte l'odio e lavorare per la solidarietà". Lo si legge sul sito della Bbc.

In una dichiarazione, la famiglia del politico ha detto che sta cercando di capire "perché sia successa questa cosa orribile... nessuno dovrebbe morire in questo modo. Nessuno". Sir David Amess, 69 anni, era sposato e aveva quattro figlie e un figlio. I familiari hanno ringraziato per "magnifici" omaggi resi da amici, elettori e pubblico che hanno dato loro forza.

"Dai tanti ricordi e pensieri, ci siamo resi conto che c'era molto, molto di più in David di quanto anche noi, quelli più vicini a lui, sapessimo", hanno aggiunto. "Siamo enormemente orgogliosi di lui. I nostri cuori sono a pezzi".

"Chiediamo alle persone di mettere da parte le loro differenze e mostrare gentilezza e amore a tutti. Per favore, lasciate che da questa tragedia venga qualcosa di buono - hanno aggiunto la moglie  e i figli del parlamentare - . Siamo assolutamente distrutti, ma sopravvivremo e andremo avanti nella memoria di un uomo meraviglioso che è stato d'ispirazione per tanti".
Condividi