Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Grave-incidente-in-handbike-per-Alex-Zanardi-41d824c5-0e07-4270-b2ed-57b676139d23.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Siena

Incidente in handbike, Alex Zanardi ricoverato in condizioni molto gravi

Scontro con un mezzo pesante, l'atleta ha riportato un politrauma. Un testimone: "Quando è stato caricato sull'elisoccorso respirava ancora". Una fonte dell'ospedale: "E' stato trasportato in codice rosso, la situazione è molto seria". La Procura di Siena apre fascicolo su incidente. Eseguito intervento neurochirurgico e maxillo-facciale. È in terapia intensiva in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sono gravissime

Condividi
Alex Zanardi è rimasto coinvolto in un incidente stradale in provincia di Siena, durante una delle tappe della staffetta di Obiettivo tricolore, viaggio che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica.

L'atleta si è scontrato con un autocarro che proveniva dalla direzione opposta. Secondo le prime ricostruzioni, sembra che il campione bolognese sia scivolato nella corsia opposta proprio mentre transitava il mezzo pesante.

Quando è stato caricato sull'elisoccorso Zanardi respirava ancora. Lo ha detto Alessandro Cresti, giovane ciclista paralimpico che fa parte dei giovani seguiti da Zanardi, arrivato in bicicletta qualche secondo dopo l'incidente. "C'era  una lunga fila di auto, speriamo che ce la faccia", ha aggiunto il giovane ciclista molto rattristato.

Trasportato immediatamente con l'elisoccorso in codice 3 all'ospedale Le Scotte di Siena, le sue condizioni sono apparse subito molto gravi. Zanardi, infatti, avrebbe riportato un politrauma. "E' stato trasportato in codice rosso - riferiscono alcune fonti - la situazione è molto seria". A causa del grave trauma cranico riportato nell'indicente stradale si è resa necessaria un'operazione. 

Zanardi sottoposto a intervento
Alex Zanardi  "è stato subito preso in cura dai professionisti del pronto soccorso" di Siena, "valutato in shock room e le sue condizioni sono gravissime per il forte trauma cranico riportato ed è stato sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia". Così il bollettino medico relativo alle condizioni cliniche di Alex Zanardi diffuso dall'ospedale di Siena dove è stato eseguito - dalle 19 alle 22 - un intervento neurochirurgico e maxillo-facciale. Il paziente è stato poi trasferito in terapia intensiva, in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sono gravissime.
 


"Zanardi è stato sottoposto a rapidi controlli. È in condizioni di estrema gravità. Con l'evoluzione del quadro forniremo tutti gli aggiornamenti possibili" ha detto Francesco Giovanni Bova, direttore del pronto soccorso dell'ospedale Le Scotte di Siena nel bollettino sulle condizioni di salute di Alex Zanardi. Il prossimo è previsto sabato mattina.

La moglie Daniela arrivata in ospedale a Siena
È arrivata poco prima delle 21 all'ospedale di Siena la moglie di Alex Zanardi, Daniela. La donna, accompagnata da suo fratello e dalla nipote ha preferito non fare dichiarazioni ai giornalisti. Anche il figlio Niccolò è arrivato al policlinico senese. Il giovane è potuto entrare dopo aver superato i controlli anticovid. 

Procura di Siena apre fascicolo su incidente
La Procura di Siena ha aperto un  fascicolo sull'incidente in cui è rimasto coinvolto oggi pomeriggio Alex Zanardi. Il sostituto procuratore Serena Menicucci, magistrato di turno, ha svolto un sopralluogo sul luogo del sinistro nel comune di  Pienza. Il pm ha poi delegato i carabinieri della compagna di Montepulciano di eseguire i rilievi e di condurre gli accertamenti  sull'accaduto. Nel fascicolo, secondo quanto apprende l'AdnKronos, si ipotizza il reato di lesioni gravissime da incidente stradale, in base all'articolo 590 bis del codice penale. I carabinieri, coordinati dal pm, nel frattempo, hanno acquisito almeno un video amatoriale che avrebbe ripreso il momento del tragico  incidente. I militari dell'Arma stanno eseguendo anche verifiche sulle modalità organizzative della manifestazione "Obiettivo 3" a cui  partecipava Zanardi insieme ad una decina di corridori. L'obiettivo è  di accertare se la corsa si svolgeva in idonee condizioni di  sicurezza.  

L'allarme dato dai compagni di gara
A dare l'allarme e a far scattare la macchina dei soccorsi, sono stati gli atleti che con Zanardi stavano partecipando alla staffetta. Sul posto sono intervenuti insieme ai soccorsi, carabinieri, polizia municipale dell'Amiata-Valdorcia e anche i vigili del fuoco.

Ct Valentini: si è imbarcato, casco Alex è volato via 
"C'è un rettilineo lungo, in una discesa  con pendenza al 4%, dicono si sia imbarcato e abbia preso un autotreno sul montante davanti. L'autotreno si è spostato di un metro, ma l'ha preso uguale. Non c'ero, ero staccato. Era una giornata di sole, tutti contenti, eravamo a 20 chilometri da Montalcino. Non ha sbagliato l'autotreno, ha sbagliato Alex, ha imbarcato". Racconta così il  gravissimo incidente di cui è stato vittima Zanardi il ct della  Nazionale paralimpica di ciclismo, Mario Valentini, che seguiva la  corsa con il mezzo della federazione. "Sulla salita gli ho fatto vedere l'aranciata, mi ha urlato dammene un po'. Si scherzava, e in discesa andava piano, non era una grande discesa, poi c'era il rettilineo, all'imbocco della curva ha cambiato traiettoria -prosegue Valentini a 'Radio Capital'-. E ha fatto una  manovra azzardata. Ha preso con la leva della pedivella sinistra il montante dove salgono gli autisti, ha girato due-tre volte, il casco non ha retto, gli è saltato. Ce n'è voluto per far arrivare l'elicottero, siamo in mezzo a un bosco e hanno dovuto spostarlo".

"Per mia fortuna non ho visto Alex, perché mi sarei impressionato, non ho tanto coraggio, ma l'ha visto il mio collaboratore e mi ha detto 'incidente bruttissimo'. Ha sbagliato, ha sbagliato Alex, il camion era dall'altra parte", ha poi aggiunto Valentini, parlando conl'Ansa. "È andato a battere la testa contro il supporto delle ruote di scorta che sorregge la motrice, perché con il freno sinistro ha preso la pedana che gli autisti dei camion usano per salire a bordo del mezzo - le parole del ct -. Ha girato, ha battuto nel ferro ed è tornato nella propria corsia".

L'incidente del 2001
Zanardi, 53 anni bolognese, ex pilota di Formula 1, vittima nel settembre del 2001 di un gravissimo incidente nella classe Cart sul circuito tedesco, si è dedicato al paraciclismo vincendo ben quattro ori olimpici (Londra 2012 e Rio de Janiero 2016, gara in linea H4, cronometro H4/H5 e staffetta) e due argenti. A novembre Alex sarebbe dovuto ritornare alla guida di auto sportiva in occasione della prova Gran Turismo a Monza.

Le reazioni, i messaggi a Zanardi
Una valanga di dimostrazioni di affetto e di auguri per il campione su Twitter. Il premier Conte che lo incita con "mai ti sei arreso"


La Federciclismo che gli 'chiede' "vinci anche questa"


Pierferdinando Casini gli dice "l'Italia ti vuole bene ed è al tuo fianco"


E poi Lapo Elkann con "sei un esempio di Resilienza e Vita"


Castel Maggiore si stringe 'al suo ragazzo'. 'Campione gentile e sfortunato' 
Castel Maggiore "si stringe intorno al suo ragazzo, al campione gentile e sfortunato cresciuto qui, che tanti concittadini ricordano e che nel 2013 è stato festeggiato in Piazza Pace con l'ape d'oro. Forza Alex,vinci anche questa battaglia!". Così su Facebook la sindaca Belinda Gottardi, alla guida del Comune del Bolognese dove Alex Zanardi è cresciuto. Nel 2012 il campione aveva ricevuto anche il Nettuno d'Oro, riconoscimento a chi ha onorato con la propria attività professionale e pubblica la città di Bologna.
Condividi