Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Green-economy-crescono-emissioni-gas-serra-in-italia-018443d3-131c-472a-b02e-6ae270dc29bf.html | rainews/live/ | true
AMBIENTE

Green economy, emissioni di gas serra in Italia crescono nel 2021, +6%

Nel 2020 1300 eventi estremi, nel 2011 erano 400

Condividi
Le emissioni di gas serra in Italia nel 2021 hanno ripreso a crescere, si stima del 6%. E nel 2020 gli eventi estremi connessi al clima nel nostro paese sono stati quasi 1.300, mentre nel 2011 erano meno di 400. Lo rivela la Relazione annuale del Consiglio nazionale della green economy, che raccoglie le associazioni di impresa del settore, presentata agli Stati generali della green economy, alla fiera Ecomondo a Rimini.

Secondo la Relazione, per recepire i nuovi obiettivi europei (-55% di emissioni al 2030), l'Italia dovrebbe tagliare le proprie emissioni del 26,2% nei prossimi 10 anni,riducendole del 2,6% all'anno.

Nel 2020 la produzione delle rinnovabili elettriche è cresciuta solo di 1 TWh (+1%) e sono stati installati solo 800 megawatt di nuovi impianti (0,8 gigawatt) Per raggiungere il target europeo, secondo la Relazione si dovrebbero installare almeno 6.000 MW annui per i prossimi 10 anni (6 GW). 

Il 30% nuove auto in Italia a gas, ibride o elettriche
Le alimentazioni alternative (Gpl,metano, ibrido, elettrico) nel 2020 hanno rappresentato quasi il 30% dei nuovi veicoli immatricolati in Italia. Il traino all'ascesa delle alimentazioni alternative è dato dalle ibride,che segnano il sorpasso sulle alimentazioni Gpl-metano. Lo rivela la Relazione.

Le auto elettriche sono triplicate in un anno, dalle 17 mila unità del 2019 alle 60 mila circa del 2020, dallo 0,9% al 4,3%del mercato. L'Italia però è ancora molto lontana dal target di 6 milioni di auto elettriche al 2030.   

Nel 2020 in Italia la vendita di nuove auto è calata del 28%,rispetto al 2019, anche se la riduzione sembra rientrare nel 2021. Pare costante ormai la discesa delle vendite delle auto diesel, dal 53% del 2017, fino al 33% del 2020, e anche a benzina:  dal 44% del totale immatricolato del 2019 al 38% dell'ultimo anno.
Condividi