Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Green-pass-sfila-corteo-in-centro-a-Trieste-offese-al-sindaco-dipiazza-f2d3e507-b8cc-4875-b18f-23aa1bdbebd6.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La protesta

No Green pass, sfila corteo in centro a Trieste

Oltre 1.500 persone, offese al sindaco Dipiazza

Condividi
Sono almeno 1.500 le persone - ma il numero è in aumento - partite in corteo da piazza San Giacomo per una manifestazione di protesta promossa dal Coordinamento 'no green Trieste', che si concluderà in piazza Venezia.

In testa sono esposti due striscioni, tra cui quello dei "ferrovieri contro il green pass". Da un furgone che apre il corteo urlano al microfono: "Siamo per la libera scelta, se vaccinarsi o meno. Giù le mani dai bambini". "Non ci fanno andare davanti al varco 4 perché hanno paura di noi - continuano -. Vogliamo salute e libertà. No green pass". E ancora, "te lo diamo noi il movimento ondulatorio".

Oggetto delle critiche e di insulti è anche il sindaco, Roberto Dipiazza, "che ha minacciato mostrando il simbolo del fucile ai manifestanti. Te lo diciamo chiaramente: finché l'ultimo lavoratore non tornerà a lavorare, piazza Unità non sarà sgombera".   Altri manifestanti sorreggono cartelli con scritte "quando l'ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere". E ancora: "Cittadini di sana e robusta Costituzione. No green pass". Tamburi e fischi accompagnano il percorso. Sfilano nel corteo anche metalmeccanici, tassisti e personale della scuola.
Condividi