Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Gualtieri-Italia-non-piu-fra-rischi-economia-globale-e644a435-72c1-4564-9987-8dc3f4acf0d5.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Washington

Gualtieri: "L'Italia non è più tra i fattori di rischio per l'economia globale"

Le politiche fiscali affianchino quelle monetarie, dice il ministro dell'Economia a margine dei lavori del Fondo monetario internazionale, confermando che la manovra "non cambia"

Condividi

Tra i fattori di rischio dell'economia globale non figura più l'Italia. Lo afferma il ministro dell'economia Roberto Gualtieri, a margine dei lavori del Fondo monetario internazionale. "Sono stati tre giorni intensi, positivi di lavoro" dice Gualtieri, mettendo in evidenza che l'Italia è fra "quanti ritengono che a fianco delle politiche monetarie è necessario rafforzare il ruolo delle politiche fiscali per rafforzare la crescita".

Ridurre il debito per la credibilità del Paese
Il debito pubblico italiano è stato messo su una traiettoria discendente, ma con numeri che sono realistici. Ne va della credibilità del Paese, ha detto il ministro.

La manovra non cambia, errore non ridurre le tasse
La manovra non cambia, sarebbe un errore non ridurre le tasse sui consumi e sul lavoro, ha affermato poi Gualtieri nel corso di una conferenza stampa congiunta con il governatore della banca d'Italia Ignazio Visco. 

La riduzione del debito deve essere realistica
La riduzione del debito deve essere realistica ed evitare un impatto prociclico sull'economia, dice ancora Gualtieri.

No minacce imminenti per la stabilità mondiale
Non c'è nessuna minaccia imminente per la stabilità finanziaria globale, rassicura il ministro dell'Economia. "Ma le aspettative di bassi tassi a lungo termine - ha spiegato il ministro dell'Economia - ci devono spingere per tempo a introdurre interventi che evitino che il rischio diventi pericoloso".  Visco ha comunque sottolineato come "ci sono rischi", soprattutto legati al credito e "bisogna stare molto attenti".

Condividi