Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Harper-Lee-Buio-oltre-la-siepe-Usa-f876c684-a5ac-4e9e-a21a-db0a1da9bd6f.html | rainews/live/ | true
CULTURA

Squarciò il buio del segregazionismo

Usa, addio ad Harper Lee

L'autrice de "Il buio oltre la siepe" aveva 89 anni

Condividi
La scrittrice americana Harper Lee, autrice de 'Il buio oltre la siepe', è morta a 89 anni, a Monroeville (Alabama), sua città natale. Lo rendono noto diverse fonti dei media americani.

Harper Lee aveva vinto il premio Pulitzer nel 1961 per quello che fino all'anno scorso era restato il suo unico libro. Poi nel 2015, dopo mille controversie, era uscito il secondo libro della scrittrice, "Va', metti una sentinella", che in realtà era un prequel del romanzo più famoso.

Lee era nata il 28 aprile del 1926 ed era la più giovane di quattro figlio di un avvocato. Da tempo viveva in una casa di riposo e in molti avevano insinuato che la pubblicazione del suo ultimo romanzo - a distanza di 50 anni - non fosse stata una sua decisione: secondo alcuni quotidiani locali, la donna non avrebbe avuto le facoltà mentali per prendere una decisione sulla sua carriera letteraria.

Nel 2007 la scrittrice era stata insignita della Presidential Medal of Freedom da George W. Bush e nel 2010 aveva ricevuto da Barack Obama la National Medal of Arts per il suo fondamentale contributo alla letteratura.

Da 'Il buio oltre la siepe' è stato tratto anche un film nel 1962. Diretto da Robert Mulligan e interpretato da Gregory Peck, nel ruolo di Atticus Finch, venne premiato con 3 Oscar. Dopo la sua pubblicazione, il romanzo, che ha venduto oltre 40 milioni di copie, diventò una sorta di istituzione nazionale nonché il testo che ha definito i problemi razziali del profondo sud degli Stati Uniti. La stessa Lee crebbe influenzata dalle divisioni razziali conseguenza della segregazione. Fu amica del cuore inoltre di un altro scrittore famoso, Truman Capote, autore tra l'altro di 'Colazione da Tiffany', il quale era solito passare con lei le estati da bambini.
Condividi