Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Huawei-e-altre-4-big-cinesi-nella-lista-nera-Usa-telecomunicazioni-Giudice-Washington-Xiaomi-ok-a1833329-df19-4943-8a3f-18e207e25a0e.html | rainews/live/ | true
MONDO

"Minaccia alla sicurezza nazionale"

Huawei e altre 4 big cinesi nella lista nera Usa telecomunicazioni. Giudice Washington: Xiaomi è ok

Condividi
Le autorità americane classificano come una "minaccia alla sicurezza nazionale" cinque società di telecomunicazione cinesi, fra le quali Huawei e Zte. Le altre tre sono Hytera Communications, Hangzhou Hikvision Digital Technology e Dagua Technology. 

"Gli americani si affidano alle nostre reti più che mai per lavorare, andare a scuola e accedere alla sanità. Per questo dobbiamo assicurarci che le comunicazioni siano sicure", afferma la Federal Communications Commission. 

La lista stilata delle cinque società "offre linee guida" per assicurare che per la prossima generazione di reti "non si ripetano gli errori del passato o si usino apparecchiature e servizi che minacciano la sicurezza nazionale o la sicurezza degli americani".

Xiaomi va rimossa da lista nera dell'era Trump
La società cinese produttrice di smartphone Xiaomi deve essere rimossa da una lista nera stilata dall'amministrazione Trump, secondo una sentenza di un giudice di Washington, in attesa di una sentenza di merito del tribunale. 

I dicasteri americani per la Difesa e il Tesoro, che avevano inserito la compagnia cinese in questa lista nera, "non hanno dimostrato che gli interessi di sicurezza nazionale in gioco in questo caso fossero imperativi", ha detto il giudice, in una sentenza di cui Afp ha preso visione. 

Xiaomi deve essere quindi rimossa da questa lista, almeno temporaneamente, e il divieto agli investitori statunitensi di acquistare azioni Xiaomi è sospeso. È anche vietato chiamarla "società militare comunista cinese".

Nel suo ricorso presentato a gennaio per contestare e annullare la sua collocazione in questa lista nera, la Xiaomi ha parlato di una decisione "sbagliata", che "ha privato l'azienda di un giusto processo". 

Xiaomi, che ha superato Apple diventando il terzo produttore di smartphone al mondo nel 2020, è una delle nove aziende cinesi sulla lista nera.
Condividi