Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Il-Papa-incontra-i-migranti-arrivati-da-Lesbo-Bloccare-le-barche-non-risolve-il-problema-svuotare-campi-detenzione-in-Libia-e5ea66cb-dbed-4989-a9b0-79dfef4e07af.html | rainews/live/ | true
MONDO

"Svuotare campi detenzione in Libia"

Il Papa incontra i migranti arrivati da Lesbo: "Bloccare le barche non risolve il problema"

Condividi
 "Siamo di fronte ad un'altra morte causata dall'ingiustizia. Già, perché è l'ingiustizia che costringe molti migranti a lasciare le loro terre. È l'ingiustizia che li obbliga ad attraversare deserti e a subire abusi e torture nei campi di detenzione. È l'ingiustizia che li respinge e li fa morire in mare".

Con queste parole papa Francesco ha incontrato i rifugiati arrivati da Lesbo grazie ad un corridoio umanitario ed ha esposto un salvagente di un migrante senza nome morto nel Mediterraneo.
 
"Non è bloccando le loro navi che si risolve il problema". "Bisogna impegnarsi seriamente – ha ribadito con forza Papa Francesco- a svuotare i campi di detenzione in Libia, valutando e attuando tutte le soluzioni possibili. Bisogna denunciare e perseguire i trafficanti – ha aggiunto- che sfruttano e maltrattano i migranti, senza timore di rivelare connivenze e complicità con le istituzioni".
 
"Bisogna soccorrere e salvare, perché siamo tutti responsabili della vita del nostro prossimo, e il Signore ce ne chiederà conto al momento del giudizio", ha concluso il Pontefice.
Condividi