Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Il-boom-del-pil-cinese-spinge-le-borse-auto-in-ripresa-brillano-Stellantis-e-Pirelli-8264b85b-ff4e-4bd4-9701-afc4c68177ed.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Il boom del pil cinese spinge le borse. Auto in ripresa, brillano Stellantis e Pirelli

Condividi
di Fabrizio PattiMilano Avvio in lieve rialzo per la borsa di Milano: +0,25% per cento. L'indice Ftse Mib di Piazza Affari si avvia a chiudere la settimana con una salita di poco più di mezzo punto percentuale. 
Nel resto d'Europa andamenti simili: Londra +0,5%, Francoforte +0,4%.
Nella notte le borse asiatiche sono state spinte al rialzo dal dato sul Pil cinese nel primo trimestre: +18,3% rispetto allo stesso periodo del 2020, all'inizio della pandemia. Dato che peraltro è di poco inferiore alle attese degli analisti.
Segno più nella notte soprattutto per le borse di Shanghai (+0,8%) e Hong Kong (+0,9%).
Ieri record a Wall Street per l'indice S&P 500 e bene in particolare i titoli tecnologici (indice Nasdaq +1,11%).
Hanno aiutato i dati sopra le attese delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti, +9,8% a marzo rispetto a febbraio e del 27% rispetto a un anno prima. E le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione sono scesi più delle stime, attestandosi a 576mila, dalle precedenti 769mila.
Tra i titoli a Piazza Affari Stellantis +1,50%, dopo i dati sulle immatricolazioni: +7,4% nel primo trimestre rispetto a un anno prima, +140% considerando il solo mese di marzo.
Tra gli altri, maggiori rialzi per Pirelli (+1,8%) e Banco Bpm (+1,3%), maggiori ribassi per Trena (-0,46%)e StMicroelectronics (-0,74%).
Condividi