Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Il-portavoce-del-Cremlino-Dimitri-Peskov-prima-di-incontro-Putin-Tsipras-Mosca-possibili-aiuti-alla-Grecia-se-lo-chiedesse-812bdb83-4e3e-4171-875f-221f89f4bb4c.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov

Mosca: possibili aiuti alla Grecia

A San Pietroburgo l'incontro fra Putin e Tsipras
Tsipras, intervenuto oggi alla sessione plenaria del Forum di San Pietroburgo: "Noi, in Europa, ci siamo illusi di essere il centro del mondo economico" che invece si è spostato grazie alle forze emergenti e la Russia è un "partner importante" di Atene.

Condividi
Mosca La Russia potrebbe fornire assistenza finanziaria alla Grecia. Un'apertura importante dopo il nulla di fatto all'Eurogruppo di Lussemburgo di ieri e in attesa del nuovo vertice straordinario previsto per lunedì prossimo. Un possibile salvagente per la Grecia che si sta incamminando a grandi passi verso il default.

Il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov fa sapere che "prima è necessario ascoltare alcune proposte o alcune iniziative da parte del nostro partner greco per prendere in considerazione il problema degli aiuti". Quindi è ancora troppo presto per discutere di aiuti finanziari della Russia alla Grecia, in assenza di una richiesta da parte di Atene. Così si è espresso Peskov nel commentare il vertice a Mosca tra il presidente russo, Vladimir Putin e il premier greco, Alexis Tsipras, che si terrà questo pomeriggio a margine del Forum economico di San Pietroburgo. "Aspettiamo i negoziati - aggiunge - Questa e' una discussione astratta senza specifiche richieste o proposte. Aspettiamo la conclusione dei colloqui e poi vediamo".

Il precedente
Già lo scorso mese, dopo l'ultimo incontro tra i due premier, Putin dichiarò che la Russia era pronta a valutare un aiuto finanziario alla Grecia in cambio di un accordo sul gasdotto Turk Stream che sarà avviato nel 2016 e terminato nel 2019 con un volume di 47 miliardi di metri cubi di gas.

Tsipras lancia avvertimenti
Il premier greco Alexis Tsipras, intervenuto oggi alla sessione plenaria del Forum di San Pietroburgo, sostenendo che l'Europa non è più il centro economico del mondo, manda un messaggio ai partner europei: "Noi, in Europa, ci siamo illusi di essere il centro del mondo e abbiamo fatto affidamento solo sui nostri vicini, ma il centro economico del mondo si e' spostato. Ci sono forze emergenti che giocano un ruolo importante geopolitico ed economico". Tsipras ha poi messo in risalto l'importante ruolo della Russia definita un "partner importante" di Atene. 
Condividi