Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Il-presidente-del-Brasile-Bolsonaro-rifiuta-gli-aiuti-del-G7-per-gli-incendi-in-Amazzonia-a08eb949-acce-4455-b237-dae90554154c.html | rainews/live/ | true
MONDO

Emergenza incendi

Il presidente del Brasile Bolsonaro rifiuta gli aiuti del G7 per gli incendi in Amazzonia

"Macron non può nemmeno evitare un incendio prevedibile in una chiesa che fa parte del patrimonio mondiale e vuole dare lezioni al nostro paese?", ha detto polemicamente il capo di gabinetto del presidente brasiliano

Condividi
Il Brasile ha rifiutato gli aiuti di emergenza, da 20 milioni di dollari, proposta dai paesi del G7 per gli incendi che stanno devastando l'Amazzonia, sostenendo che le fiamme sono "sotto controllo".

Onyx Lorenzoni, il capo dello staff del presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha formalizzato il rifiuto degli aiuti da parte di Brasilia: "Ringraziamo (il G7 per la sua offerta di aiuto, ndr), ma questi mezzi possono essere più rilevanti per il rimboschimento dell'Europa". 

"Chi ha fatto bruciare Notre Dame non ci dia lezioni"
Lorenzoni ha quindi criticato aspramente il presidente francese Emmanuel Macron per l'incendio che lo scorso aprile ha colpito Notre-Dame: "Macron non può nemmeno evitare un incendio prevedibile in una chiesa che fa parte del patrimonio mondiale e vuole dare lezioni al nostro paese?".

Sconfessato il ministro dell'ambiente
In precedenza, il ministro dell'Ambiente, Ricardo Salles, aveva riferito ai giornalisti di aver accolto con favore i finanziamenti del G7, ma dopo un incontro tra il presidente, Jair Bolsonaro, e i suoi ministri, il governo ha cambiato idea. "Il Brasile e' un Paese democratico e libero che non ha mai avuto pratiche colonialiste e imperialiste, che e' forse l'obiettivo del presidente francese Macron", ha affermato il capo di gabinetto di Bolsonaro, Lorenzoni.

La mappa NASA del monossido di carbonio
Dopo le foto del fumo degli incendi in Amazzonia, scattate dai satelliti Sentinel 3 del programma europeo Copernicus e Suomi della Nasa, e twittate anche da Luca Parmitano a bordo della Iss, arriva sempre dall'agenzia spaziale americana una mappa del monossido di carbonio liberato dai roghi nella foresta pluviale.



 
Condividi