Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Il-tapering-della-fed-non-spaventa-i-mercati-evergrande-rimbalza-a-Hong-Kong-fdc6b2f9-acd9-4b28-9f7c-dccb61b94192.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Il tapering della Fed non spaventa i mercati, Evergrande rimbalza a Hong Kong

Condividi
di Fabrizio Patti
Terzo giorno di salita delle borse dopo il tonfo di lunedì: l'indice Ftse Mib di Milano segna +0,77% per cento, e questo coincide con il bilancio settimanale. Nel resto d'Europa Londra +0,40% Francoforte +0,77%. 

Due notizie hanno preceduto l'apertura dei mercati. In Cina il colosso immobiliare Evergrande, a rischio fallimento con i suoi 305 miliardi di dollari di debiti, ha comunicato che pagherà degli interessi in scadenza per l'equivalente di 35,9 milioni di dollari. Non è invece chiaro cosa succederà a un'altra obbligazione: si tratta di 83 milioni di interessi in scadenza oggi.   

La banca centrale cinese, per rassicurare i mercati, ha intanto iniettato l'equivalente di 18 miliardi di dollari a favore di tutto il sistema bancario. Questo ha favorito il rimbalzo oggi della borsa di Hong Kong (+0,95%). 

Oggi però si parla soprattutto di un'altra banca centrale, la Fed americana. Ieri ha annunciato che "presto" comincerà il cosiddetto tapering, o assottigliamento, cioè la riduzione degli acquisti di titoli, oggi pari a 120 miliardi di dollari al mese, del programma straordinario che è servito a sostenere l'economia durante la crisi del Covid. 

Non è ancora chiaro se questa riduzione inizierà a novembre o a dicembre, ma, ha aggiunto il suo governatore, Jerome Powell, terminerà a fine a giugno 2022. Solo dopo si potrà ragionare sul rialzo dei tassi.  I toni prudenti sono comunque piaciuti agli investitori. Ieri Wall Street ha chiuso in rialzo di circa l'1% con i principali indici.

A Piazza Affari positivi tutti i comparti. Maggiori ribassi per Azimut (+1,88%) e Amplifon (-1,80%), maggiori ribassi per Atlantia (-0,31%) e Tenaris (-0,54%).
 
Condividi