Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Inps-Salvini-la-Lega-sospende-e-non-ricandida-chi-ha-preso-bonus-c0bf6aed-caa3-432f-85c2-4a1e4dc0e327.html | rainews/live/ | true
POLITICA

La polemica

Inps: Salvini: "La Lega sospende e non ricandida chi ha preso bonus"

"Mi domando come l'Inps, che ha negato i 600 euro a tanti piccoli imprenditori e partite Iva sia riuscita a pagare il bonus a dei parlamentari senza accorgersi di nulla"  ha detto il leader leghista. Inps: oltre 240 rinunce a privacy da M5s. Il presidente della Camera Fico valuta modalità per la richiesta dei nomi dei parlamentari coinvolti 

Condividi
"Io ho dato indicazione che chiunque abbia preso o fatto richiesta del bonus venga sospeso e in caso di elezioni non ricandidato". Così il segretario della Lega Matteo Salvini commenta ad Agorà Estate il caso dell'assegnazione del bonus per le partite Iva a parlamentari e consiglieri. "Mi domando come l'Inps, che ha negato i 600 euro a tanti piccoli imprenditori e partite Iva e che non ha ancora pagato la Cassa integrazione a migliaia di lavoratori italiani, sia riuscita a pagare il bonus a dei parlamentari senza accorgersi di nulla. C'è qualcosa che non funziona non solo in Parlamento ma anche all'Inps" ha detto Salvini.

"Non chiedo dimissioni Tridico, ma chiederemo come ha fatto errori"
Tridico si deve dimettere? Io non faccio processi a nessuno e guardo a casa mia dove sono inflessibile. Domanderemo però al presidente dell' Inps come abbia fatto a non pagare il bonus a chi ne aveva bisogno per darlo invece ai parlamentari",ha poi aggiunto il leader della Lega.

Inps: oltre 240 rinunce a privacy da M5s
Sarebbero oltre 240 le dichiarazioni dei parlamentari M5s fino ad ora pervenute al Movimento per rinunciare alla privacy e consentire all'Inps di fare i nomi dei percettori e richiedenti il bonus Iva. E' quanto si apprende in ambienti del Movimento 5 Stelle. Altre ne stanno continuando ad arrivare mentre, contestualmente, si aggiungono le dichiarazioni di chi dichiara di non possedere una partita Iva.

Presidente della Camera valuta modalità per richiesta nomi deputati
Intanto, interlocuzioni sono in corso tra l'Inps e la Camera dei deputati,  dopo che il garante della Privacy ieri aveva sostanzialmente dato il via libera alla pubblicizzazione dei nomi dei parlamentari coinvolti nel caso del bonus Covid.

A quanto si apprende l'Inps avrebbe dato la propria disponibilità a fornire alla Camera i nomi su esplicita richiesta della presidenza di Montecitorio. Il presidente della Camera Roberto Fico starebbe infatti valutando le modalità per inoltrare all'Inps una richiesta formale con lo scopo di ottenere la lista dei nomi dei deputati beneficiari del  bonus da 600 euro destinato alle Partite Iva
 
Condividi