Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Iran-accusa-Israele-per-attacco-Natanz-e-avverte-ci-vendicheremo-163cbdca-7e30-488a-9098-c36c7180af3a.html | rainews/live/ | true
MONDO

La tensione

Attacco Natanz. L'Iran accusa Israele."Identificato sabotatore". L'Ue: "Fare chiarezza"

L'Iran promette vendetta, aggiungendo di aver identificato il responsabile. L'Ue: "Bisogna fare chiarezza per capire cos'è successo e chi c'è dietro". Il premier israeliano Netanyahu: "L'Iran non deve mai avere armi nucleari". La Russia: l'incidente non pregiudichi i colloqui di Vienna

Condividi
Il ministero degli Esteri dell'Iran, tramite il suo portavoce Saeed Khatibzadeh, ha accusato Israele per l'attacco che ha definito di sabotaggio nell'impianto nucleare sotterraneo di Natanz e ha avvertito che si vendicherà. Israele non ha rivendicato l'incidente ma la maggior parte dei media israeliani, in modo abbastanza uniforme, sostiene che sia stato causato da un cyberattacco.

I dettagli su cosa sia accaduto domenica mattina nella struttura restano pochi. Inizialmente si era parlato di un blackout, ma poi ieri sera il capo del programma nucleare civile iraniano ha definito l'accaduto un atto di "terrorismo nucleare".

"La risposta per Natanz è vendicarsi di Israele", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri iraniano. Khatibzadeh ha poi riconosciuto che alcune centrifughe IR-1, traino dell'arricchimento dell'uranio, sono state danneggiate nell'attacco, tuttavia non ha fornito dettagli in merito. La tv di Stato non ha ancora mostrato nessuna immagine della struttura.

Le dichiarazioni del portavoce del ministero degli Esteri sono la prima accusa ufficiale da parte dell'Iran contro Israele per i fatti di domenica. Se Israele fosse effettivamente responsabile - come scrive LaPresse/Ap - questo porterebbe a un aumento delle tensioni fra i due Paesi.

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu, che domenica ha incontrato il segretario Usa alla Difesa Lloyd Austin, ha promesso di fare tutto ciò che è in suo potere per fermare l'accordo sul nucleare iraniano.

Ue: "Necessario fare chiarezza per capire cos'è successo e chi c'è dietro"
"Stiamo seguendo la situazione di Natanz da molto vicino e con preoccupazione" e l'episodio "potrebbe essere stato un atto di sabotaggio". Lo ha detto Peter Stano, portavoce dell'Alto rappresentante Ue per gli Affari europei, Josep Borrell, durante il press briefing in merito all'attacco all'impianto nucleare sotterraneo di Natanz, in Iran. "L'episodio deve essere chiarito nella sua totalità", ha aggiunto Stano precisando che "non è stato attribuito ufficialmente, anche se in merito si hanno delle notizie, ma bisogna fare chiarezza per capire cos'è successo e chi c'è dietro".

La Russia: incidente non pregiudichi colloqui Vienna
Mosca ha auspicato che l'incidente all'impianto nucleare iraniano di Natanz non pregiudichi gli sforzi in corso per ripristinare il rispetto dell'accordo sul nucleare iraniano. Lo ha detto in un comunicato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. "Preoccupa come questa situazione influenzera' gli sforzi multilaterali per ripristinare la piena attuazione del Piano d'azione globale congiunto (Jcpoa) per risolvere il programma nucleare iraniano", si legge nel comunicato, in cui Mosca ha espresso l'auspicio che "quanto accaduto non diventi un "regalo" ai vari oppositori dell'accordo e non metta a repentaglio le consultazioni che sono state avviate a Vienna "per rilanciare l'accordo". 

Iran: "Identificato sabotatore Natanz, sarà arrestato"
Le autorità iraniane hanno comunicato di aver identificato la persona che ha interrotto il flusso di energia nell'impianto nucleare di Natanz, che ha portato all'interruzione dell'elettricità nel sito. Lo riferisce il sito web Nournews, citato dalla Reuters. "La persona è stata identificata... Sono state prese le misure necessarie per arrestare questa persona che ha causato l'interruzione dell'elettricità in uno dei padiglioni del sito di Natanz", riporta il sito web, senza fornire dettagli sul colpevole. 

Il premier israeliano Netanyahu: "L'Iran non deve mai avere armi nucleari"
"L'Iran non deve mai avere armi nucleari": è quanto ha detto il premier israeliano Benjamin Netanyahu nella conferenza stampa tenuta con il segretario alla Difesa Usa, Lloyd Austin, in visita a Gerusalemme, all'indomani dell'azione di sabotaggio condotta alla centrale iraniana di Natanz.

"La mia politica come primo ministro di Israele è chiara: non permetterò mai all'Iran di avere la capacità nucleare per realizzare il suo obiettivo genocida di eliminare Israele. E Israele continuerà a difendersi dall'aggressione e dal terrorismo dell'Iran", ha aggiunto il premier, citato dal Times of Israel. Secondo Netanyahu, "in Medio Oriente non esiste minaccia più pericolosa, seria e pressante di quella posta dal regime fanatica iraniano".
Condividi