Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Ita-Alitalia-mobilitazione-permanente-Filt-Cgil-Fit-Cisl-Uilt-Ugl-Trasporto-Aereo-Usb-Fast-Confsal-Anpac-Anpav-Anp-Navaid-6a1b3e5a-8b60-4425-abdb-19d7a71951a8.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mobilitazione permanente

Ita, è rottura tra sindacati e azienda che vuole attuare nuovo regolamento aziendale

Confermato per venerdì 24 settembre lo sciopero di tutto il trasporto aereo. I sindacati manifestano domani a Piazza San Silvestro a Roma alle 10.30 sulla vicenda di Alitalia. La manifestazione avviene in concomitanza con l'audizione in Parlamento del vertice di Ita

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea I sindacati annunciano la mobilitazione permanente al termine dell'incontro con Ita, concluso con una rottura totale sul contratto da applicare ai nuovi assunti della compagnia. Lo si legge in una nota unitaria.

"Durante la riunione odierna con i vertici aziendali i sindacati - si legge - Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl Trasporto Aereo, Usb, Fast Confsal e le associazioni professionali Anpac, Anpav, Anp, Navaid hanno formulato delle controproposte articolate e complessive in merito al contratto collettivo ed alle assunzioni dei lavoratori in Ita e sulle relazioni industriali".

"Nonostante la disponibilità al dialogo dimostrata dalle OOSS - prosegue la nota -, la dirigenza ha comunicato che procederà in maniera unilaterale con l'applicazione del regolamento aziendale e con l'immediata assunzione a chiamata dei lavoratori. Le organizzazioni sindacali hanno unitariamente deciso di non abbandonare il tavolo di trattativa sino a che l'azienda non accetterà di avviare un confronto serio e costruttivo, privo di iniziative unilaterali". "La mobilitazione che dovrà garantire pieni livelli occupazionali e l'applicazione del contratto collettivo di lavoro - concludono sindacati- diviene pertanto permanente".

Il tavolo di confronto interrotto riguarda i 2800 lavoratori che saranno assunti nella nuova compagnia aerea. I rappresentanti delle sigle di categoria, al termine della riunione, hanno simbolicamente occupato il luogo della riunione, esponendo alle finestre le bandiere delle sigle sindacali. Oltre 250 manifestanti  hanno occupato Viale dell'Arte all'Eur davanti la sede di Ita e dopo la rottura della trattativa un corteo per le vie dell'Eur è stato organizzato dalle sigle sindacali in attesa della manifestazione di domani a Piazza San Silvestro a Roma alle 10.30 sulla vertenza di Alitalia. La manifestazione avviene in concomitanza con l'audizione del vertice di Ita in Parlamento. 

Ita, la NewCo, sarebbe pronta ad avviare chiamate ad personam per il personale da assumere, da domani, ed intende fare le 2800 assunzioni con un regolamento aziendale senza l'applicazione di un contratto collettivo condiviso con i sindacati dei lavoratori. I sindacati evidenziano come le offerte occupazionali di Ita contemplano un taglio degli stipendi di circa il 38% rispetto ad Alitalia e riguardano i naviganti che hanno retribuzioni maggiori rispetto al personale di terra.

Intanto è stato confermato lo sciopero di venerdì prossimo, 24 settembre, dei lavoratori del trasporto aereo. Lo dichiara Monica Mascia, segretaria nazionale della Fit-Cisl. ''Ricordiamo che, oltre la vertenza Alitalia/Ita, l'assenza nel sistema del trasporto aereo di regole del lavoro comuni a tutte le aziende del settore basate in Italia danneggia il Paese e i progetti industriali che si vorrebbero attivare in questo segmento dei trasporti. Per tali ragioni, non avendo avuto ancora una convocazione dai ministeri competenti, nonostante i numerosi e reiterati solleciti, venerdì prossimo, 24 settembre, è confermato lo sciopero di tutto il trasporto aereo". 
Condividi