Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Italia-Ungheria-confronto-franco-Mattarella-e-Ader-su-debito-e-migranti-81cb31e0-f98e-49b4-8cf3-c04d7f10a2bd.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Quirinale

​Ue, Mattarella: Italia frugale da 20 anni, non frenare l'economia

Incontri del Capo Stato con omologhi di Malta, Finlandia, Irlanda e Ungheria dopo il vertice Gruppo Arraiolos

 

Condividi

L'Italia da 20 anni è in avanzo primario  di bilancio e questo è un segno di frugalità, che dimostra la  necessità di far crescere l'economia e non di frenarla per affrontare  efficacemente la questione del debito. Lo ha sottolineato il  Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al  Quirinale l'omologo ungherese, János Áder, con il quale, durante un  confronto che viene definito franco, sono stati affrontati per  l'appunto il tema del debito e quello delle migrazioni.

Il colloquio con il Capo di Stato magiaro ha concluso una mattinata  che ha visto Mattarella incontrare anche gli omologhi di Malta, George Vella; di Finlandia, Sauli Niinistö; d'Irlanda, Michael D. Higgins,  tutti presenti ieri alla riunione del 'Gruppo Arraiolos' tenutasi quest'anno a Roma.

Con il Presidente maltese è stata registrata un'ampia  convergenza sulle problematiche riguardanti l'area del Mediterraneo ed in particolare la situazione in Libia, mentre con quello finlandese è  emersa una comunanza di vedute sull'esigenza di estendere la sovranità condivisa a livello europeo e sull'adesione al piano di investimenti  dell'Ue su digitale e transizione ecologica. Infine, con il Capo di Stato irlandese è stata affrontata la questione  degli accordi di frontiera tra Ue e Gran Bretagna ed è stata  riscontrata condivisione sui temi dell'immigrazione.

Condividi