Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ItaliaAmerica-Latina-le-sfide-del-terzo-millennio-cura-dellambiente-economia-sostenibile-mettendo-al-centro-lessere-umano-6042b4e6-0e2c-44f7-a97c-e84310ec92c6.html | rainews/live/ | true
MONDO

Oggi e domani a Roma

Italia-America Latina, le sfide del terzo millennio

I temi della decima Conferenza Italia-America Latina e Caraibi: cura dell’ambiente, economia sostenibile, centralità dell'essere umano

Condividi


Con il tema “People, Planet, Prosperity. Il futuro di un partenariato antico” si tiene a Roma oggi e domani, alla presenza di alcuni esponenti del governo italiano tra cui il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, la X Conferenza Italia – America Latina e Caraibi.

L’Italia si inserisce in un’agenda globale come protagonista: il rapporto storico, tradizionale, religioso e con forti radici culturali, ha favorito le relazioni con il continente latinoamericano nell’arco dell’ultimo secolo e mezzo. L’Italia vuole diventare un ponte per l’Europa, soprattutto in una stagione, come quella della pandemia, che ha visto crescere in maniera esponenziale le diseguaglianze, con conseguenze drammatiche in tutto il mondo, ma in particolar modo in una regione che è meglio conosciuta come il continente della speranza.

Il Fondo Monetario Internazionale afferma che tra i paesi con maggiore inflazione nel mondo spicca il Venezuela che occupa tristemente il primato con un’inflazione nel 2020 che supera il 2,000% annuo. A seguirlo, al quinto posto, l’Argentina, con un’inflazione del 46% annuo. Le proiezioni per il 2021 non sono per niente favorevoli: il Venezuela supera la cifra record con un’inflazione del 5.000% annuo, mentre l’Argentina, toccherà la soglia del 50%. Nell’area restante del continente latino l’inflazione è del 9,7%. Non è uno scherzo, è un continente che sanguina, la pandemia ha inferto un duro colpo che rischia di provocare un decennio perso nell'economia e due decenni persi nel sociale. Con circa il 30% di morti, e l’aumento della povertà che ricorda i livelli del 1990 "il 2020 è stato l'anno peggiore”. Le grandi sfide del terzo millennio ci fanno guardare oltre il nostro orticello. 

La Conferenza, che affronta tre ambiti di attualità, quali l’ambiente, la crescita economica sostenibile, ma soprattutto la centralità, in ogni situazione, dell’essere umano, vede coinvolti i diversi paesi latinoamericani presenti a Roma per lavorare ad un documento congiunto, utile alla Presidenza italiana, che sarà alla base del prossimo Vertice dei leader del G20 previsto per la fine ottobre.

L’Italia, per il nuovo continente, è uno tra i più importanti partner europei ed è in prima linea per rinsaldare la cooperazione e affrontare le nuove sfide, affinché la ripresa post- pandemia disegni una nuova e migliore normalità: più equa, sostenibile e resiliente. “Siamo tutti sulla stessa barca – ricorda Papa Francesco - da questa crisi nessuno si salva da solo” L’Unione Europea, con lo stanziamento di un miliardo di euro, sostiene le economie più fragili e la lotta alla pandemia contribuendo anche a rafforzare i piani vaccinali dei paesi latino americani. La Cepal stima nel continente una riduzione del PBI del 3 al 4% lordo, con una crescita esponenziale della povertà e della disoccupazione. Uno scenario che spinge, come unica via di uscita per contrastare la povertà e rilanciare lo sviluppo sostenibile, un nuovo e concreto concetto di economia che abbia alla base “rapporti umani veri”. In una crisi figlia di una forte degradazione dell’ecosistema terrestre, altro tema sarà l’immigrazione e il rispetto dei diritti umani, proprio in quei paesi dove la vita democratica e civile è a rischio. 

Sono sfide ardue e complesse ma proprio per questa ragione hanno bisogno di un’alleanza strategica tra i due continenti, vecchio e nuovo, di cooperazione a tutto campo, con la consapevolezza che a problemi comuni si devono dare risposte in comune.

Antonella Cavallari, Segretaria Generale dell’IILA: "L'America Latina è stata colpita molto duramente dalla pandemia, occorre cambiare modello di sviluppo"



 
Condividi