Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/La-Festa-del-cinema-di-Roma-chiude-con-grandi-star-e-sale-piene-all-89-cadf7ae1-b2f8-4c08-b09f-39138c816ae1.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

La 16a edizione

La Festa del cinema di Roma chiude con grandi star e sale piene all'89%

Il direttore Monda: "Disponibile a guidare ancora kermesse, ma non spetta a me decidere"

Tarantino intervistato da RaiNews24
Condividi
Trecentoventisei proiezioni, 66 film, 19 retrospettive e omaggi, 23 Paesi, 3 sale dell'Auditorium, 36 sale in città, 84 partner, 37.321 biglietti venduti, 3.805 accrediti, 55.532 ingressi del pubblico e degli accrediti, 4.527 ingressi del pubblico ad eventi gratuiti e il riempimento nelle sale pari all'89%.

Questi i numeri della 16a edizione della Festa del Cinema di Roma, diretta da Antonio Monda, che è stata all'insegna della qualità, della ripartenza post pandemia e animata dalla varietà - nella scelta di ospiti e film - e grandi star, come Jessica Chastain, Quentin Tarantino, Frank Miller, Zerocalcare, Pierfrancesco Favino, Tim Burton, Zadie Smith, Joe Wright, Claudio Baglioni.

E domani gran finale con il cast stellare di 'Eternals': il film Marvel Studios di Chloe Zhao con protagonisti Angelina Jolie, Gemma Chan, Richard Madden e Kit Harington, che calcheranno il red carpet della chiusura della kermesse. Ma sopratutto questa edizione sarà ricordata per aver riportato il grande pubblico davanti il grande schermo e per aver riacceso la macchina del sogno con la magia del buio nelle sale e "con la presenza di Angelina Jolie i numeri potrebbero ancora crescere", ha detto Monda, durante la conferenza stampa di chiusura della 16a edizione.

"Un risultato non scontato visto che abbiamo saputo della capienza delle sale al 100% solo tre giorni prima dell'inizio della festa", ha aggiunto Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma. Monda tornerà alla direzione di questa festa? Il direttore non si è sbilanciato: "Io sono sempre stato disponibile, anche quando c'era da risollevare la Festa in piena pandemia. Dopo un successo di questo tipo come potrei non essere ancora una volta? Poi non spetta a me decidere", ha dichiarato il direttore.
Condividi