Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/La-Russia-costruira-la-prima-centrale-nucleare-natante-del-mondo-entro-il-2018-ca5a8ccd-0216-44ce-b43f-dc4a440c3dbe.html | rainews/live/ | true
MONDO

Storie russe

La Russia costruirà la prima centrale nucleare natante del mondo entro il 2018

Lo ha annunciato la società pubblica russa “Rosenergoatom”, sarà una centrale della potenza di 70 Megawatt, può essere trasportata a traino sui corsi d’acqua per essere utilizzate nelle aree difficilmente raggiungibili

Condividi
La società pubblica russa “Rosenergoatom” ha annunciato il lancio e l’attivazione della sua prima centrale nucleare natante della potenza di 70 Megawatt entro il 2018. Sarà basata nella penisola di Tchukotka, nelle vicinanze della città di Pevek, e sostituirà la centrale nucleare su terraferma di Bilibino che sarà dismessa. La costruzione della centrale nucleare natante sarà affidata all’ “Azienda baltica di costruzioni navali”, che consegnerà il blocco energetico pronto per la trasporto con mezzi navigabili entro il 2016.

L’ente nucleare governativo russo “Rosatom” ha comunicato di aver individuato sette punti di potenziale posizionamento delle centrali nucleari natanti e si aspetta numerose commesse che potrebbero far dimezzare i costi di costruzione delle centrali nucleari natanti. Si tratta di centrali nucleari termoelettriche mobili di bassa potenza che possono essere trasportate a traino sui corsi d’acqua per essere utilizzate nelle aree difficilmente raggiungibili o lontane sia in Russia sia all’estero. Le centrali nucleari natanti possono essere utilizzate sia per le forniture di energia termoelettrica che per la desalinizzazione dell’acqua marina. E si sta sviluppando anche la cooperazione con i cinesi, interessati all’utilizzo delle centrali nucleari natanti per la fornitura di energia nucleare alle isole e alle piattaforme nel mare aperto per l’estrazione d’idrocarburi e lo sfruttamento dei giacimenti del petrolio.
Condividi