Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Libia-Italiani-rapiti-ceae716d-6229-4cf9-8022-8a5518de5ec1.html | rainews/live/ | true
MONDO

Stampa turca: due italiani rapiti nel sud della Libia

Immagine di repertorio
Condividi
Secondo l'agenzia di stampa turca Anatolia, una fonte delle autorità della città di Ghat, nel sud della Libia, ha detto che tre lavoratori, due italiani e un canadese, sono stati rapiti questa mattina da sconosciuti armati.

I tre lavorano per conto di una società italiana di manutenzione dell'aeroporto di Ghat, la Con.I.Cos.

Ghat è una città-oasi della antica regione del Fezzan, nell'estremo sud-ovest della Libia, presso il confine con l'Algeria.

La sede centrale della Con.I.Cos. si trova a Mondovì (Cuneo).

"Degli sconosciuti hanno rapito questa mattina tre lavoratori stranieri che lavorano per conto della società italiana Con.I.Cos., sulla strada che porta all'aeroporto Ghat". La zona è controllata dal governo d'Accordo nazionale riconosciuto dalle Nazioni Unite, come ha detto Qawmani Mohammed Saleh, sindaco della cittadina citato dall'agenzia turca.

"Una delle persone seguestrate è di nazionalità canadese, mentre gli altri sono italiani", ha precisato il sindaco, il quale ha aggiunto: "Stiamo effettuando ogni sforzo per conoscere il gruppo dei sequestratori e il luogo dove sono tenuti i rapiti".

Finora nessuna rivendicazione del rapimento, che non è stato confermato ufficialmente da nessuno.

Secondo il sito d'informazione 'Libya Herald', invece, i rapiti sarebbero due, un italiano e un canadese.
Condividi