Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Londra-chiusa-la-stazione-metro-di-Charing-Cross-per-fuga-di-gas-76e363c2-2171-4fa1-af4a-15c0a0d3ed5e.html | rainews/live/ | true
MONDO

Gran Bretagna

Londra, chiusa la stazione metro di Charing Cross per una fuga di gas

Centinaia di persone evacuate, traffico in tilt. Alti livelli di gas naturale nell'atmosfera. Evacuate 1400 persone

Condividi
Paura nel centro di Londra, nel West End, dove una fuga di gas ha costretto a evacuare nella notte circa 1450 persone: evacuati una discoteca e un albergo. Sono state chiuse le stazioni della metropolitana di Charing Cross e Waterloo East e la Strand, una enorme arteria che attraversa il centro della città. L'allarme è scattato intorno alle 02:00 del mattino quando sono stati avvertiti livelli anomali di gas nella zona di Craven Street : testimoni hanno raccontato del caos creatosi nella discoteca Heaven, mentre gli ospiti dell'albergo venivano trasferiti in alloggi di emergenza. La stazione di Charing Cross è chiusa, ma i treni delle linee Bakerloo e Northern Line passano senza fermarsi. I tecnici si sono subito attivati per isolare la perdita. 

"Alti livelli di gas naturale sono stati rilevati nell'atmosfera": lo ha detto un portavoce dei vigili del fuoco di Londra commentando la fuga di gas avvenuta durante la notte nel quartiere West End della capitale britannica: lo riporta la Bbc online. Il portavoce ha aggiunto che "in questa fase non conosciamo la causa della fuga di gas".


 La fuga di gas e' stata provocata dalla rottura di una conduttura, hanno reso noto i vigili del fuoco. I servizi di emergenza sono stati allertati poco dopo le 2:00 ora locale (le 3:00 in Italia), scrive la Bbc.   Da parte sua, la polizia ha pubblicato un messaggio su Twitter spiegando che le strade sono dell'area interessata sono state chiuse al traffico e la zona e' stata transennata come misura di "precauzione", consigliando al pubblico e agli automobilisti "di evitare l'area in questo momento".  
Condividi