Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Lotteria-Superelalotto-napoli-pooh-22eafdab-db19-40de-8b0b-f55c40059f58.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Le novità

Il SuperEnalotto si rinnova e festeggia a Napoli

Ad Petrone: gioco ancora più divertente, si vincerà anche con 2

Condividi
Dopo 18 anni cambiano le regole del SuperEnalotto facilitando le vincite e aumentando il jackpot. La rivoluzionaria novità del gioco Sisal più amato dagli Italiani è stata presentata a Napoli, città con una lunga tradizione di vittorie e scaramanzie, dove il lancio del nuovo SuperEnalotto sarà accompagnato dalla manifestazione "La Città del Sorriso",
che interesserà l'intero centro cittadino, con musica e risate.

Una vera e propria festa che vedrà sul palco di piazza Dante lo storico gruppo dei Pooh che, proprio quest'anno, celebrerà il 50esimo anniversario con il tour "Reunion-L'Ultima notte insieme" che prenderà il via a giugno con una serie di concerti che saranno accompagnati dal Gruppo Sisal.

"Su richiesta dei nostri consumatori, che ci hanno chiesto un gioco più divertente e che fosse ancora più adatto a tutti - ha detto l'amministratore delegato di Sisal, Emilio Petrone - abbiamo studiato questa nuova formula. Dal 31 gennaio si potrà giocare e, dal 2 febbraio, vincere anche con un due della sestina. Prima si dovevano indovinare almeno tre numeri, ora si potrà vincere più frequentemente e ci saranno anche delle vittorie istantanee da 25 euro ciascuna". "Il gioco, quindi, sarà ancora più attraente anche se - ha aggiunto Petrone - molto simile a quello attuale".

Per sostenere il rilancio del gioco sono stati scelti i Pooh, volti storici della musica italiana. "Il SuperEnalotto - ha spiegato l'ad di Sisal - è un pezzo di storia del nostro Paese, esiste da più di 18 anni, e abbiamo ritenuto che i Pooh fossero altrettanto superconosciuti nel campo della musica. Quest'anno è il 50esimo anniversario dalla creazione del loro gruppo che ha riscosso fama e successo non solo in Italia, ma in campo internazionale. Ci è sembrata una combinata perfetta".

Il gioco del SuperEnalotto prevederà sempre tre estrazioni settimanali: il martedì, il giovedì e il sabato, ma si è voluto aumentare la velocità con la quale il jackpot cresce consentendo di incrementarne il valore medio di quasi tre volte rispetto al passato. Il montepremi, che si accumulerà nel corso delle settimane, sarà superiore ai cento milioni di euro.

Una storia di 18 anni
In diciotto anni di vita il SuperEnalotto ha fatto vincere agli italiani circa 4,3 miliardi di euro. Il gioco, ideato da Rodolfo Molo, figlio di Geo Molo che fu tra gli inventori del Totocalcio e tra i fondatori di Sisal, fino a oggi ha regalato emozioni e vincite nelle sue 2mila estrazioni.

I numeri del gioco più amato dagli italiani dicono che sono state 115 le vincite milionarie del grande jackpot e che il primo '6' della storia del SuperEnalotto fu centrato il 17 gennaio 1998 a Poncarale in provincia di Brescia per una vincita superiore a 11,8 miliardi di lire. Ma il premio più alto nella storia dei giochi in Italia è stato un '6' da 177,7 milioni di euro centrato il 30 ottobre 2010. Secondo i dati diffusi dal Gruppo Sisal, la Campania è la prima regione in classifica per numero di jackpot vinti, ben 19 di cui il più alto a Frattamaggiore in provincia di Napoli con una vincita di oltre 41 milioni di euro.

In questi diciotto anni di vita, il SuperEnalotto ha portato complessivamente in Campania oltre 494 milioni di euro. Numeri che - come spiegato da Marco Caccavale direttore Business Unit Lottery del Gruppo Sisal - "ci hanno spinto a lanciare a Napoli la nuova formula del gioco. Qui - ha aggiunto - c'è una tradizione molto forte legata al gioco del SuperEnalotto, ci sono tanti dei nostri consumatori ed è una delle città più premiate".
Condividi